Domina Vinales, ma Aragon sorride anche a Rabat

Domina Vinales, ma Aragon sorride anche a Rabat

Con il secondo posto è volato a +33 su Kallio, solo settimo. Ottima prova per Morbidelli, quinto

Per Maverick Vinales si avvicina il momento del passaggio in MotoGp, ma nel frattempo il pilota spagnolo sembra determinato a continuare a lasciare il segno in Moto2. Dopo la bella pole position firmata ieri, oggi il portacolori del Team Pons è stato l'assoluto dominatore della gara di Motorland Aragon, andando così a firmare la sua seconda vittoria stagionale (la prima era arrivata ad Austin) su una pista che si era ormai asciugata dopo la pioggia della notte.

L'iridato della classe Moto3 è stato bravissimo a resistere agli attacchi dei due piloti della Marc VDS nelle prime fasi, poi nella parte centrale della corsa, approfittando proprio delle schermaglie tra Esteve Rabat e Mika Kallio, ha fatto il vuoto alle sue spalle e poi ha amministrato il suo vantaggio con grande intelligenza fino alla bandiera a scacchi, sotto alla quale ha potuto festeggiare un successo meritatissimo.

Alle sue spalle si è piazzato il leader del Mondiale "Tito" Rabat, che nella seconda parte della corsa ha tentato addirittura di andare a riprendere Vinales. Tuttavia, questo secondo posto è molto prezioso per lui in ottica campionato, anche perché il compagno/rivale Mika Kallio ha vissuto una domenica no e non è andato oltre al settimo posto: il gap tra i due ora è di ben 33 punti.

Molto bella la lotta per il gradino più basso del podio che ha animato le ultime tornate, nella quale Johann Zarco ha avuto la meglio su Thomas Luthi proprio all'ultima staccata. Lo svizzero forse ha pagato una partenza poco brillante, perché il suo passo nella seconda parte di gara è stato a tratti addirritura migliore di quello di Vinales.

Bravissimo poi Franco Morbidelli, che si è regalato una delle sue gare più belle in Moto2, conquistando un quinto posto che vale tanto, perché arrivato in bagarre con due piloti decisamente più esperti di lui come Dominique Aegerter e Kallio. Dietro di loro poi completano il quadro delle prime dieci posizioni Jordi Torres, Sam Lowes e Marcel Schrotter.

Purtroppo non è stata una domenica altrettanto positiva per gli altri ragazzi di casa nostra, che non rono riusciti a guadagnarsi neppure un posto tra i primi venti. Mattia Pasini ha chiuso 21esimo, mentre Riccardo Russo è crollato nel finale dopo essere stato a ridosso della zona punti e si è dovuto accontentare del 24esimo posto davanti a Lorenzo Baldassarri.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Johann Zarco , Maverick Viñales , Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie