Moto2, Buriram: Bagnaia-Marini, grande doppietta dello Sky Racing Team VR46!

condividi
commenti
Moto2, Buriram: Bagnaia-Marini, grande doppietta dello Sky Racing Team VR46!
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
07 ott 2018, 06:21

Pecco Bagnaia conquista la sua settima vittoria stagionale in Thailandia e vola a +28 su Miguel Oliveira, approfittando anche del sorpasso del compagno Luca Marini sul portoghese proprio all'ultimo giro.

La domenica di Buriram continua ad essere una grande festa per i piloti italiani: dopo la tripletta in Moto3, è arrivata una grande doppietta anche in Moto2, con Pecco Bagnaia che ha ottenuto una vittoria dal peso specifico molto importante nella corsa al titolo, precedendo un grande Luca Marini, che quindi regala un clamoroso 1-2 allo Sky Racing Team VR46.

Dopo una grande partenza, che lo aveva portato dal sesto posto al comando, all'inizio Bagnaia non si è trovato esattamente nelle condizioni ideali, essendo da solo nel sandwich tra le due KTM ufficiali di Miguel Oliveira e di Brad Binder. Tra le altre cose, ha commesso anche un paio di errori in staccata alla curva 12, che avevano permesso al rivale portoghese di scavalcarlo.

Leggi anche:

Dopo qualche giro, tra i due c'è stato anche un leggero contatto alla curva 3 in un incrocio di traiettorie, ma con il passare dei giri è parso abbastanza chiaro che il pilota italiano ne potesse avere di più. Poco dopo la metà della gara, infatti, ha iniziato a guadagnare qualche decimino ad ogni giro, fino ad arrivare a costruirsi un margine di oltre un secondo su Oliveira, che poi ha amministrato molto bene fino alla fine, portandosi a casa la vittoria numero 7 di questo strepitoso 2018. 

Ed è qui che è entrato in scena alla grande Marini. Nel finale le KTM hanno accusato un calo del ritmo e Luca ne ha approfittato per andarle a riprendere con la sua Kalex: a tre giri dal termine ha trovato il varco per infilare Binder alla curva 12 e poi si è lanciato alla caccia di Oliveira. Il portoghese poi gli ha fatto un bel regalo all'ultimo giro, finendo largo alla curva 3 ed aprendogli un varco per il sorpasso che ha un grande peso anche nella corsa al titolo.

Con i risultati odierni, infatti, Bagnaia porta ad oltre una gara il suo vantaggio nei confronti di Oliveira: ora ci sono ben 28 lunghezze a separare i primi due nel Mondiale, quando mancano quattro gare al termine e quindi in palio ce ne sono 100.

Dopo la bella vittoria di Aragon, questa volta Binder si è invece dovuto accontentare della "medaglia di legno" e forse ha un po' pagato il lavoro di squadra che ha fatto oggi: nella seconda parte di gara aveva infatti dato la sensazione di averne di più di Oliveira, ma ha badato soprattutto a difendere le spalle al compagno di squadra. Quando però Marini è arrivato alle loro spalle non ha potuto fare nulla per contenerlo. 

Leggi anche:

Continuando a scorrere la classifica, in quinta posizione c'è la Speed Up di Fabio Quartararo, che alla lunga non ha potuto tenere il ritmo del quartetto di testa. Diverso il discorso per Mattia Pasini, alla fine sesto, ma fin da subito distanziato dal gruppetto di testa con la sua Kalex dell'Italtrans Racing. Nella top 10 poi c'è spazio anche per Andrea Locatelli e Simone Corsi, rispettivamente nono e decimo, alle spalle anche di Iker Lecuona e di Tetsuta Nagashima.

Al traguardo c'è anche Federico Fuligni, ma in 25esima ed ultima posizione. Fanno invece parte dell'elenco dei ritirati Stefano Manzi e Lorenzo Baldassarri. Peccato soprattutto per il pilota del Pons Racing, che non è riuscito a sfruttare a dovere la pole position ottenuta ieri: dopo un lungo alla curva 3, è finito ruote all'aria alla curva 1 nel tentativo di ricongiungersi con il gruppetto di testa.

A terra al primo giro ci sono finiti anche diversi piloti che avrebbero potuti essere tra i protagonisti. Una carambola alla curva 3 ha infatti tolto di scena Joan Mir, Marcel Schrotter ed Augusto Fernandez.

Cla   # Pilota Moto Giri Tempo Gap Distacco km/h Ritirato Punti
1   42 Italy Francesco Bagnaia Kalex 24 39'00.009     168.1   25
2   10 Italy Luca Marini Kalex 24 39'01.521 1.512 1.512 168.0   20
3   44 Portugal Miguel Oliveira KTM 24 39'01.660 1.651 0.139 168.0   16
4   41 South Africa Brad Binder KTM 24 39'01.817 1.808 0.157 168.0   13
5   20 France Fabio Quartararo Speed Up 24 39'06.269 6.260 4.452 167.6   11
6   54 Italy Mattia Pasini Kalex 24 39'11.793 11.784 5.524 167.3   10
7   27 Spain Iker Lecuona KTM 24 39'15.299 15.290 3.506 167.0   9
8   45 Japan Tetsuta Nagashima Kalex 24 39'16.912 16.903 1.613 166.9   8
9   5 Italy Andrea Locatelli Kalex 24 39'18.617 18.608 1.705 166.8   7
10   24 Italy Simone Corsi Kalex 24 39'21.190 21.181 2.573 166.6   6
11   97 Spain Xavi Vierge Kalex 24 39'22.030 22.021 0.840 166.5   5
12   87 Australia Remy Gardner Tech 3 24 39'23.966 23.957 1.936 166.4   4
13   16 United States Joe Roberts NTS 24 39'24.677 24.668 0.711 166.3   3
14   64 Netherlands Bo Bendsneyder Tech 3 24 39'26.311 26.302 1.634 166.2   2
15   66 Finland Niki Tuuli Kalex 24 39'26.826 26.817 0.515 166.2   1
16   77 Switzerland Dominique Aegerter KTM 24 39'30.767 30.758 3.941 165.9    
17   9 Spain Jorge Navarro Kalex 24 39'34.791 34.782 4.024 165.6    
18   99 Thailand Thitipong Warokorn Kalex 24 39'38.324 38.315 3.533 165.4    
19   57 Spain Edgar Pons Kalex 24 39'40.303 40.294 1.979 165.3    
20   95 France Jules Danilo Kalex 24 39'40.854 40.845 0.551 165.2    
21   89 Malaysia Khairul Pawi Kalex 24 39'41.358 41.349 0.504 165.2    
22   18 Andorra Xavi Cardelus Kalex 24 39'43.917 43.908 2.559 165.0    
23   4 South Africa Steven Odendaal NTS 24 39'57.266 57.257 13.349 164.1    
24   32 Spain Isaac Viñales Suter 24 39'59.216 59.207 1.950 163.9    
25   21 Italy Federico Fuligni Kalex 24 39'59.392 59.383 0.176 163.9    
  dnf 22 United Kingdom Sam Lowes KTM 23 37'48.862 1 Lap 1 Lap 166.1 Accident  
  dnf 7 Italy Lorenzo Baldassarri Kalex 10 18'04.757 14 Laps 13 Laps 151.1 Retirement  
  dnf 73 Spain Alex Marquez Kalex 6 11'05.683 18 Laps 4 Laps 147.7 Retirement  
  dnf 62 Italy Stefano Manzi Suter 1 1'44.033 23 Laps 5 Laps 157.5 Accident  
  dnf 40 Spain Augusto Fernandez Kalex           Accident  
  dnf 23 Germany Marcel Schrötter Kalex           Accident  
  dnf 36 Spain Joan Mir Kalex          

Accident

 

 
Prossimo articolo Moto2
Moto2, Buriram: Baldassarri in pole per un soffio su Marquez e Marini

Articolo precedente

Moto2, Buriram: Baldassarri in pole per un soffio su Marquez e Marini

Articolo successivo

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia vince ancora e allunga a +28 su Oliveira

Mondiale Moto2 2018: Bagnaia vince ancora e allunga a +28 su Oliveira
Carica i commenti