Barcellona, Libere 1: Luthi immediatamente in fuga

Barcellona, Libere 1: Luthi immediatamente in fuga

Il pilota svizzero fa lo "Stoner" è stacca di mezzo secondo Espargaro. Indietro gli italiani

Thomas Luthi sta in un certo senso diventando il Casey Stoner della Moto2. Chiariamo subito il concetto: proprio come l'australiano, il pilota elvetico del Team Interwetten è quello che riesce ad essere immediatamente veloce appena si arriva su un nuovo circuito, dettando legge nella prima sessione di prove libere. Ed il weekend di Barcellona non ha fatto eccezioni, con Luthi che ha ottenuto la miglior prestazione in 1'46"597, staccando di oltre mezzo secondo il pilota di casa Pol Espargaro. Sale addirittura ad otto decimi il distacco del terzo classificato Scott Redding, con il quarto Mike Di Meglio che si ritrova già a pagare oltre un secondo. La top five si completa poi con il finlandese Mika Kallio, tallonato ad appena 37 millesimi dal francese Johann Zarco. Il vice-campione in carica della 125 Gp, dunque, continua a dare evidenti segnali di crescita, mentre il suo rivale del 2011 Nico Terol continua a faticare tantissimo ed anche oggi non è riuscito ad andare oltre al 25esimo tempo. Per quanto riguarda i piloti di casa nostra, bisogna segnalare l'ottavo tempo del sammarinese Alex De Angelis, mentre Claudio Corti ha chiuso in decima piazza. Poco più indietro Roberto Rolfo e Simone Corsi, che sono rispettivamente in 14esima e 15esima posizione. Solo 20esimo invece Andrea Iannone, che si reso anche protagonista di una scivolata alla curva 3. Attardato anche il leader della classifica iridata Marc Marquez, che non è riuscito a fare meglio del 13esimo tempo, vedendosi rifilare oltre 1"3 da Thomas Luthi.

Moto2 - Barcellona - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Thomas Lüthi
Articolo di tipo Ultime notizie