Espargaro presenta un nuovo appello contro Marquez

Espargaro presenta un nuovo appello contro Marquez

Al team Pons 40 HP Tuenti non è andata giù la decisione della FIM di cancellare la penalità

A quanto pare la vicenda legata all'incidente avvenuto nella gara di domenica tra Marc Marquez ed Aleix Espargaro non sembra vicina ad una chiusura. Dopo la gara di Barcellona della classe Moto2, il vice-campione del mondo in carica era stato penalizzato di 60" dai commissari di gara, che lo avevano ritenuto colpevole di una manovra scorretta nei confronti del connazionale. Successivamente però la sua squadra ha presentato appello e la FIM si è pronunciata contro la decisione dei commissari, cancellando la penalità restituendo il terzo posto finale a "El Cabronsito". Una decisione che però ha lasciato perplessi Espargaro, che invece era stato costretto al ritiro, e la sua squadra, il team Pons 40 HP Tuenti, che hanno quindi deciso di presentare un ulteriore appello alla Federazione Internazionale. Ecco il comunicato divulgato dalla squadra per dare notizia dell'appello: Il team Pons 40 HP Tuenti, membro del Campionato del Mondo Moto2, ha sempre accettato e rispettato l'autorità e le decisioni della Direzione Gara e della Commissione Sicurezza, organo che difende con criterio proprio, conoscenza de esperienza, la sicurezza nelle gare del Campionato MotoGp e che garantisce il compimento del regolamento FIM. Ora il team si vede obbligato a manifestare la propria opinione in riferimento a quanto accaduto nel Gp di Catalunya. Lo fa per difendere il suo pilota Pol Espargaró in corsa per il titolo mondiale della categoria Moto2, attualmente unico ad essere pregiudicato dall'incidente e dalla decisione dei commissari FIM. Al termine della gara siamo stati richiamati sia noi che il team di Marquez dalla Direzione di Gara che ha deciso per sanzionare con un minuto di penalità Marquez per rientrare nella tracciata ideale senza controllare l'arrivo di altri piloti, causandone la caduta e avendo potuto provocare un grave infortunio. Preoccupa che non l'abbia visto, nemmeno con l'impatto, nemmeno dopo la caduta e preoccupa ancor di più che non abbia guardato l'interno della pista una volta uscito dalla traiettoria. Ore più tardi i commissari della FIM hanno revocato la sanzione della Direzione di Gara, accogliendo l'appello di Marquez. Tale decisione contraria a Direzione Gara e Commissione Sicurezza, intendiamo che vada contro il criterio che regge il Campionato del Mondo e le sue normative di sicurezza.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie