Assen, Libere 1: Espargaro parte subito a razzo

Assen, Libere 1: Espargaro parte subito a razzo

Solamente Iannone sembra poter reggere il passo dello spagnolo. Gli altri sono ad oltre 0"8

Ieri Pol Espargaro non aveva digerito la decisione della FIM di respingere il suo ricorso contro la mancata penalizzazione di Marc Marquez in seguito all'incidente di Barcellona, ma oggi sembra aver sfruttato la rabbia per tramutarla in velocità. Nella prima sessione di prove libere del weekend di Assen della classe Moto2, lo spagnolo ha sfoderato un tempone di 1'38"571, abbassando di quasi un secondo la pole position ottenuta un anno fa dal campione del mondo in carica Stefan Bradl. In questo modo ha scavato un bel solco tra sé ed i suoi avversari, almeno fino a quando Andrea Iannone è stato bravissimo a portarsi alle sue spalle, staccato di appena poco più di un decimi, quando mancavano pochi istanti al calare della bandiera a scacchi. La grande mattinata del team Pons si completa poi con l'ottimo terzo tempo di Esteve Rabat, anche lui risalito nel finale, ma attardato di ben otto decimi dal compagno di squadra. Nella scia dello spagnolo c'è poi un bel gruppetto capitanato da Thomas Luthi. Oltre allo svizzero ne fanno parte anche Claudio Corti, che purtroppo si è giocato la possibilità di girare nei minuti conclusivi a causa di una scivolata, Marquez, Scott Redding ed Alex De Angelis. Tutti questi piloti sono racchiusi nello spazio di appena un decimo alle spalle di Rabat. Nella top ten c'è poi spazio anche per Simone Corsi, accreditato della nona prestazione, ma primo tra i piloti che pagano oltre un secondo di ritardo da Espargaro.

Moto2 - Assen - Libere 1

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Pol Espargaro
Articolo di tipo Ultime notizie