West ritrova la vittoria dopo 11 anni ad Assen!

West ritrova la vittoria dopo 11 anni ad Assen!

Battuti Vinales e Kallio in una lunga gara ad eliminazione. Corsi spreca una grande occasione

La pioggia arrivata proprio pochi istanti prima del via, costringendo la direzione gara a ritardare la partenza, ha decisamente mischiato le carte in tavola per la gara di Assen del Mondiale Moto2, che si è trasformata in una vera e propria sfida ad eliminazione, tra quelli che hanno sbagliato rischiando le gomme slick e quelli che invece hanno sprecato una grande occasione.

E in queste condizioni a venire fuori alla distanza è stato uno specialista del bagnato come Anthony West: scattato dalla 23esima posizione, l'australiano del Team Qatar è stato uno dei pochi che non hanno sbagliato nulla ed è riuscito a tornare sul gradino più alto del podio a ben 11 anni dalla sua unica affermazione nel Motomondiale, che curiosamente era arrivata proprio in Olanda in classe 250.

Tra quelli che hanno sbagliato la scelta delle gomme spiccano sicuramente i nomi di Dominique Aegerter, Jonas Folger e Xavier Simeon. Il sole spuntato a pochi minuti dal via ritardato gli aveva dato l'illusione che le slick potessero essere la scelta lunga alla distanza, ma dopo un paio di giri la pioggia è tornata a cadere sul tracciato olandese, mandando in fumo le loro ambizioni.

I grandi delusi di giornata però sono senza ombra di dubbio Simone Corsi e Sam Lowes, che erano stati i mattatori della prima parte di gara, nella quale avevano impostato un ritmo insostenibile per il resto del gruppo. Forse anche troppo veloce, visto che a 16 giri dal termine il britannico della Speed Up è finito ruote all'aria. A quel punto sembrava tutto semplice per l'italiano del Forward Racing, che aveva oltre 10" di margine sugli inseguitori, ma anche lui è incappato in una scivolata tre giri più tardi e alla fine si è dovuto accontentare del 13esimo posto.

Una volta out i primi due, West si è ritrovato così catapultato in vetta alla classifica, con un gruppetto indiavolato alle sue spalle, del quale facevano parte Maverick Vinales, Luis Salom e Mika Kallio. A cinque giri dal termine ha salutato la concorrenza anche Salom, che sembrava quello con in mano le carte migliori per la vittoria, ma è scivolato perdendo tantissimi secondi preziosi.

Vinales poi ha provato ad impensierire West fino all'ultima curva, ma l'australiano della Speed Up gli ha risposto colpo su colpo fino alla fine, senza lasciargli mai il varco giusto per il sorpasso e quindi il campione del mondo della Moto3 si è dovuto accontentare della piazza d'onore, davanti ad un Mika Kallio che con il terzo posto è riuscito a mangiare qualche punticino su un Esteve Rabat oggi un po' in ombra e solo ottavo. "Tito" comunque rimane a +26 sul compagno di squadra.

La top five si completa con un Johann Zarco e con un ottimo Alex De Angelis, che in queste condizioni complicate è riuscito a far valere tutta la sua esperienza. Bellissima poi la rimonta di Lorenzo Baldassarri, che dal fondo della griglia si è riportato fino al nono posto finale. Fuori dai punti invece Mattia Pasini e Franco Morbidelli: il riminese ha commesso un errore nelle prime fasi, rovinando una buona corsa quando si trovava in terza posizione. Il campione dell'Europeo Stock 600 invece è addirittura caduta nel giro di formazione, danneggiando la sua Kalex della Italtrans.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Anthony West , Mika Kallio , Maverick Viñales
Articolo di tipo Ultime notizie