Moto2
20 set
-
22 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Moto2: a Sepang vince Binder, ma Marquez è campione!

condividi
commenti
Moto2: a Sepang vince Binder, ma Marquez è campione!
Di:
3 nov 2019, 06:17

Il pilota della KTM doveva vincere per forza e lo ha fatto, ma a Marquez è bastato il secondo posto per entrare nella storia: lui e Marc sono gli unici fratelli ad aver vinto il Mondiale nella stessa classe.

La famiglia Marquez continua ad imprimere a fuoco il suo nome nella storia del Motomondiale. Questa volta però non è merito del fantasmagorico Marc, ma del fratellino Alex, che con il secondo posto di Sepang si è laureato campione del mondo della Moto2.

Un trionfo che è appunto storico, perché per la prima volta due fratelli riescono ad essere campioni del mondo nella stessa categoria. Per Alex si tratta infatti del secondo titolo, dopo quello del 2014 in Moto3, ma nella classe entrante Marc era stato campione in 125cc. Questa volta invece Alex "copia" l'alloro in Moto2 che il fratello aveva conquistato nel 2012.

Per la seconda volta poi sono entrambi campioni del mondo nella stessa stagione, perché era già successo appunto nel 2014, quando il #93 aveva colto il suo secondo titolo nella classe regina. Ad Alex però va il merito di essere il primo pilota ad aver vinto il Mondiale sia nella Moto3 che nella Moto2.

Non si può di certo dire però che gli avversari che oggi non abbiano fatto sudare la festa al pilota della Marc VDS, perché sul podio di Sepang sono saliti insieme a lui proprio i rivali Brad Binder e Thomas Luthi.

 

Il sudafricano non aveva grosse alternative: se voleva tenersi una chance per Valencia poteva solo vincere in Malesia e lo ha fatto. Forse l'unica cosa che si può rimproverare al pilota della KTM è il non aver tentato di abbassare il ritmo per permettere a Luthi di riavvicinarsi a Marquez nel finale.

Binder infatti ha solo commesso una sbavatura poco prima della metà della corsa, permettendo a Marquez di infilarlo, ma dopo un paio di passaggi si è rimesso a "martellare" in testa alla corsa. E con Binder primo, Marquez sapeva che il seconod posto gli sarebbe bastato per fare festa, quindi ha amministrato alla grande la corsa.

Luthi infatti è sempre rimasto abbastanza vicino, senza riuscire mai a diventare una minaccia vera e propria. Lo svizzero ha dato tutto, ma alla fine si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio e si è visto soffiare anche il secondo posto nel Mondiale, perché con la quarta affermazione stagionale Binder lo ha sopravanzato di 4 lunghezze.

Con i primi tre che hanno fatto una gara a parte, ai piedi del podio c'è Xavi Vierge, che nel finale si è difeso dal ritorno di Jorge Navarro, risalito in gara con la sua Speed Up, consolidando il quarto posto nel Mondiale. Sesto poi per il futuro pilota di MotoGP Iker Lecuona.

Leggi anche:

Solo settimo il migliore degli italiani Lorenzo Baldassarri, autore veramente di una bella rimonta dopo aver preso il via dalle retrovie. Incredibile invece il calo di Tetsuta Nagashima nella seconda parte di gara: il giapponese ha battagliato a lungo con i primi tre, ma poi è precipitato all'ottavo posto finale.

Nella top 10 c'è anche Luca Marini, decimo alle spalle di Marcel Schrotter, ma qualche punticino lo portano a casa anche Nicolò Bulega e Mattia Pasini, rispettivamente 12esimo e 13esimo. Subito fuori dalla zona punti invece Andrea Locatelli, 16esimo e beffato per appena 53 millesimi dalla MV Agusta di Dominique Aegerter.

Rimane tutto invariato invece nella lotta per il titolo di "Rookie of the Year", con i tre contentendenti Fabio Di Giannantonio, Enea Bastianini e Jorge Martin finiti tutti ruote all'aria nello spazio dei primi quattro giri. Si arriverà quindi all'ultima gara di Valencia con in testa il pilota della Speed Up, seguito a 6 lunghezze dal connazionale dell'Italtrans Racing. Per lo spagnolo della KTM invece ora è veramente dura, essendo a -18 da "Diggia".

Peccato anche per Marco Bezzecchi e Stefano Manzi, caduti entrambi alla curva 2 quando sembravano entrambi avere delle buone chance di battagliare per le posizioni ai margini della top 10.

Cla Pilota moto Moto Giri Tempo Distacco Distacco km orari Punti
1 South Africa Brad Binder
KTM 18 38'07.843 156.9 25
2 Spain Alex Marquez
Kalex 18 38'08.601 00.758 00.758 156.9 20
3 Switzerland Thomas Lüthi
Kalex 18 38'10.526 02.683 01.925 156.8 16
4 Spain Xavi Vierge
Kalex 18 38'14.489 06.646 03.963 156.5 13
5 Spain Jorge Navarro
Speed Up 18 38'14.957 07.114 00.468 156.5 11
6 Spain Iker Lecuona
KTM 18 38'16.425 08.582 01.468 156.4 10
7 Italy Lorenzo Baldassarri
Kalex 18 38'17.075 09.232 00.650 156.3 9
8 Japan Tetsuta Nagashima
Kalex 18 38'18.023 10.180 00.948 156.3 8
9 Germany Marcel Schrötter
Kalex 18 38'18.650 10.807 00.627 156.2 7
10 Italy Luca Marini
Kalex 18 38'22.428 14.585 03.778 156.0 6
11 Spain Augusto Fernandez
Kalex 18 38'24.364 16.521 01.936 155.8 5
12 Italy Nicolò Bulega
Kalex 18 38'30.176 22.333 05.812 155.4 4
13 Italy Mattia Pasini
Kalex 18 38'31.169 23.326 00.993 155.4 3
14 Australia Remy Gardner
Kalex 18 38'31.653 23.810 00.484 155.3 2
15 Switzerland Dominique Aegerter
MV 18 38'31.845 24.002 00.192 155.3 1
16 Italy Andrea Locatelli
Kalex 18 38'31.898 24.055 00.053 155.3
17 United Kingdom Jake Dixon
KTM 18 38'35.506 27.663 03.608 155.1
18 Indonesia Dimas Pratama
Kalex 18 38'37.298 29.455 01.792 155.0
19 United States Joe Roberts
KTM 18 38'38.739 30.896 01.441 154.9
20 Switzerland Jesko Raffin
NTS 18 38'44.887 37.044 06.148 154.4
21 Germany Philipp Ottl
KTM 18 38'58.391 50.548 13.504 153.6
22 Germany Lukas Tulovic
KTM 18 39'02.764 54.921 04.373 153.3
23 Andorra Xavi Cardelus
KTM 18 39'08.521 01'00.678 05.757 152.9
24 Italy Enea Bastianini
Kalex 17 39'12.894 1 Lap 1 Lap 144.1
United Kingdom Sam Lowes
Kalex 13 27'48.670 5 Laps 4 Laps 155.4
Italy Marco Bezzecchi
KTM 12 25'36.174 6 Laps 1 Lap 155.8
Italy Stefano Manzi
MV 10 22'16.183 8 Laps 2 Laps 149.3
Thailand Somkiat Chantra
Kalex 8 18'29.360 10 Laps 2 Laps 143.9
Italy Fabio Di Giannantonio
Speed Up 7 19'26.412 11 Laps 1 Lap 119.7
Malaysia Adam Norrodin
Kalex 5 10'51.091 13 Laps 2 Laps 153.2
Spain Jorge Martin
KTM 2 04'21.223 16 Laps 3 Laps 152.7
Netherlands Bo Bendsneyder
NTS 0 18 laps

Articolo successivo
Moto2, Sepang: Marquez si gioca il match point dalla pole

Articolo precedente

Moto2, Sepang: Marquez si gioca il match point dalla pole

Articolo successivo

Mondiale Moto2 2019: Marquez campione, Binder sale 2°

Mondiale Moto2 2019: Marquez campione, Binder sale 2°
Carica i commenti