Tito Rabat firma la cinquina su Mika Kallio

Tito Rabat firma la cinquina su Mika Kallio

Lo spagnolo torna al successo dopo tre gare fuori dal podio. Cortese pr la prima volta terzo in questa classe

Tito Rabat è un martello: lo spagnolo gestisce la prima parte della gara di Moto 2 a Brno e poi quando decide di andarsene dal compagno di squadra al team Marc VDS Racing, Mika Kallio, lo semina rifilandogli tre decimi di secondo a settore. Un assolo indiscutibile che è stato momentaneamente interrotto da una pioggerella che ha cominciato a cadere.

Tito, che aveva quasi tre secondi di margine sul finlandese, ha rallentato il passo (non è considerato uno specialista sul fondo bagnato) per evitare inutili guai e ha illuso Kallio che fosse possibile riaprire una corsa già chiusa. Il nordico ha riguadagnato un secondo per un paio di tornate, prima che Tito riprendesse il controllo della situazione e riallungasse con facilità, prima che smettesse di piovere.

Rabat ha conquistato l'ottavo successo in Moto2 e il quinto stagionale, tornando al successo dopo tre gare finite nemmeno a podio: l'iberico ha 208 punti nella classifica generale, portando a 12 punti il distacco dal compagno di squadra, mentre si allontana Maverick Vinales che scende a 58 lunghezze dalla vetta.

Mika Kallio capitalizza un secondo posto dopo aver patito due incidenti nel weekend , il secondo che è avvenuto nel warm per un contatto causato da Robin Mulhauser, ha richiesto la riparazione della Kalex che, evidentemente, è stata fatta a regola d'arte.

A completare il podio c'è il piazzamento di Sandro Cortese che ottiene il primo terzo posto in Moto 2: il tedesco ha colto un risultato importante con la Kalex della Dynavolt Intact dopo alcune gare difficili a seguito dell'infortunio che ha reso problematica questa stagione.

Positiva la prestazione di Thomas Luthi quarto davanti a Dominique Aegerter e Maverick Vinales. Il migliore degli italiani è stato Franco Morbidelli ottavo al traguardo dopo un avvio troppo prudente, ma protagonista nel finale con sorpassi molto spettacolari.

Male Simone Corsi solo 12esimo e mai competitivo. E' andata peggio a Mattia Pasini che ha concluso 17esimo, mentre il debuttante Riccardo Russo è stato autore di un interessante 23esimo posto.

Da segnalare i riflessi della caduta di Lorenzo Baldassarri con la Suter: all'italiano è uscita la spalla sinistra dall'articolazione. Purtroppo si tratta della ripetizione di un problema che aveva già vissuto...

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Piloti Mika Kallio , Sandro Cortese , Tito Rabat
Articolo di tipo Ultime notizie