Lorenzo Baldassarri sta bene: la TAC ha escluso lesioni cerebrali

Buone notizie per il pilota del Forward Racing, che se l'è cavata con un trauma cranico dopo il bruttissimo incidente di ieri. Gli è stata riscontrata anche una leggera frattura alla caviglia destra.

Lorenzo Baldassarri sta bene: la TAC ha escluso lesioni cerebrali
Lorenzo Baldassarri, Forward Racing
Lorenzo Baldassarri, Forward Racing
Lorenzo Baldassarri, Forward Racing Team, Mugello
Lorenzo Baldassarri, Forward Racing
Lorenzo Baldassarri, Forward Racing
Lorenzo Baldassarri, Forward Racing Team

Ora possiamo veramente tirare un sospiro di sollievo per Lorenzo Baldassarri: il pilota del Forward Racing, vittima di un bruttissimo incidente durante le qualifiche del GP d'Olanda di classe Moto2, ad Assen, ha passato una notte tranquilla presso l'ospedale di Groningen, dove è stato tenuto in osservazione.

La buona notizia è che la TAC a cui è stato sottoposto ieri sera ha dato esito negativo, quindi non ha evidenziato alcun tipo di danno a livello cerebrale. Questo vuol dire che l'italiano se l'è cavata solamente con un trauma cranico e possiamo dire che è stato veramente fortunato, vista la dinamica dell'incidente: il suo è stato un violento highside, nel quale ha anche perso i sensi dopo l'impatto al suolo.

"Balda" lamenta anche un leggero dolore alla caviglia destra, per il quale gli accertamenti hanno evidenziato una leggera frattura, però è molto probabile che possa essere dimesso dall'ospedale già nella giornata di oggi.

"Non posso trovare le parole per descrivere quanto sono sollevato dopo la terribile caduta di Lorenzo e il tempo passato prima di ricevere le prime notizie positive è sembrato infinito. Ho sempre considerato questo team come la mia seconda famiglia e vedere Lorenzo a terra dopo l’highside è stato spaventoso e sono veramente contento che stia bene" ha commentato il grande capo del Forward Racing, Giovanni Cuzari.

"Devo ringraziare Dainese e AGV, perché senza le loro protezioni di altissimo livello l’infortunio di Lorenzo sarebbe potuto essere ben più grave. Oggi siamo stati ancora volta testimoni di quanto importante sia la sicurezza in pista per i nostri piloti e dobbiamo cercare di continuare a migliorarla in ogni modo. Voglio anche ringraziare tutto lo staff medico e i soccorsi per il loro aiuto, insieme a tutte le persone del paddock per il loro interessamento e appoggio" ha aggiunto.

condividi
commenti
Poker di pole position per Franco Morbidelli ad Assen
Articolo precedente

Poker di pole position per Franco Morbidelli ad Assen

Articolo successivo

Morbidelli batte Luthi ad Assen ed allunga nel Mondiale

Morbidelli batte Luthi ad Assen ed allunga nel Mondiale
Carica i commenti