Le Mans, Libere 1: Baldassarri guida un grande poker italiano

Il pilota del Forward Racing ha preceduto di 11 millesimi il leader iridato Morbidelli, ma subito dietro troviamo Bagnaia e Pasini. Nella top 10 poi c'è spazio anche per Corsi e Marini, rispettivamente ottavo e nono.

Le Mans, Libere 1: Baldassarri guida un grande poker italiano

I protagonisti della classe Moto2 sono stati i più fortunati nel venerdì mattina del GP di Francia, essendo stati gli unici a riuscire a disputare l'intera FP1 con la pista asciutta, anche se nei minuti finali alcuni nuvoloni neri sono arrivati a coprire Le Mans, mostrandosi molto minacciosi in ottica pomeridiana.

A sventolare al termine di questa prima sessione è il Tricolore, perché nelle prime quattro posizioni ci sono solamente piloti italiani. Proprio sotto alla bandiera a scacchi, Lorenzo Baldassarri ha messo davanti a tutti la sua Kalex del Forward Racing davanti a tutti con un crono di 1'38"158.

Prestazione che gli ha permesso di sopravanzare di appena 11 millesimi il leader della classifica iridata Franco Morbidelli, secondo con la Kalex della Marc VDS, nonostante sia incappatto anche in una scivolata senza conseguenze ad una ventina di minuti dalla bandiera a scacchi.

Dopo il grande exploit del podio di Jerez, Pecco Bagnaia ha iniziato alla grande anche il weekend di Le Mans, portando la sua Kalex dello Sky Racing Team VR46 in terza posizione con 157 millesimi di distacco. Il poker azzurro si completa poi con il quarto tempo di Mattia Pasini, bravo a sfruttare la scia di "Morbido" con la Kalex del Team Italtrans.

A completare la top five c'è il giapponese Takaaki Nakagami, arretrato proprio nel finale dopo essere stato al comando per buona parte del turno. Continua a stupire anche Xavi Vierge, sesto con la Tech 3, davanti a Dominique Aegerter, che è il primo dei piloti Suter in settima posizione.

Continuando a scorrere la classifica, il conteggio degli italiani si porta a sei nelle prime nove posizioni, perché a seguire troviamo Simone Corsi, miglior pilota Speed Up, e Luca Marini, entrambi distanziati di poco più di mezzo secondo dalla vetta. Dietro di loro chiude il quadro delle prime dieci posizioni si completa con il vincitore di Jerez, Alex Marquez.

Non è iniziato benissimo invece il weekend in casa KTM, con il portoghese Miguel Oliveira che si è dovuto accontentare solamente del 13esimo tempo. Così come stupisce vedere Thomas Luthi solamente in 17esima piazza con la Kalex della CarXpert Interwetten.

Più attardati gli altri ragazzi di casa nostra, a partire da Andrea Locatelli che occupa la 20esima posizione. 27esimo tempo invece per Stefano Manzi, che deve ancora fare i conti con un ginocchio non al 100%, mentre Axel Bassani è 31esimo con la seconda Speed Up.

Cla#PilotaBikeGiriTempoGapDistaccokm/hSpeed Trap
1 7 italy Lorenzo Baldassarri  Kalex 23 1'38.158     153.487 251
2 21 italy Franco Morbidelli  Kalex 20 1'38.169 0.011 0.011 153.470 251
3 42 italy Francesco Bagnaia  Kalex 22 1'38.315 0.157 0.146 153.242 252
4 54 italy Mattia Pasini  Kalex 18 1'38.363 0.205 0.048 153.167 249
5 30 japan Takaaki Nakagami  Kalex 26 1'38.462 0.304 0.099 153.013 250
6 97 spain Xavi Vierge  Tech 3 20 1'38.509 0.351 0.047 152.940 249
7 77 switzerland Dominique Aegerter  Suter 23 1'38.545 0.387 0.036 152.884 249
8 24 italy Simone Corsi  Speed Up 23 1'38.740 0.582 0.195 152.582 247
9 10 italy Luca Marini  Kalex 20 1'38.747 0.589 0.007 152.571 248
10 73 spain Alex Marquez  Kalex 21 1'38.767 0.609 0.020 152.540 252
11 68 colombia Yonny Hernandez  Kalex 20 1'38.797 0.639 0.030 152.494 249
12 32 spain Isaac Viñales  Kalex 21 1'38.811 0.653 0.014 152.472 253
13 44 portugal Miguel Oliveira  KTM 20 1'38.898 0.740 0.087 152.338 250
14 19 belgium Xavier Simeon  Kalex 21 1'38.904 0.746 0.006 152.329 246
15 55 malaysia Hafizh Syahrin  Kalex 21 1'38.995 0.837 0.091 152.189 251
16 49 spain Axel Pons  Kalex 23 1'39.076 0.918 0.081 152.065 248
17 12 switzerland Thomas Lüthi  Kalex 19 1'39.121 0.963 0.045 151.996 251
18 23 germany Marcel Schrötter  Suter 21 1'39.234 1.076 0.113 151.822 250
19 88 spain Ricard Cardus  KTM 19 1'39.268 1.110 0.034 151.770 250
20 5 italy Andrea Locatelli  Kalex 22 1'39.326 1.168 0.058 151.682 251
21 27 spain Iker Lecuona  Kalex 21 1'39.415 1.257 0.089 151.546 252
22 9 spain Jorge Navarro  Kalex 23 1'39.451 1.293 0.036 151.491 249
23 2 switzerland Jesko Raffin  Kalex 21 1'39.456 1.298 0.005 151.484 247
24 40 spain Fabio Quartararo  Kalex 24 1'39.611 1.453 0.155 151.248 251
25 11 germany Sandro Cortese  Suter 20 1'39.651 1.493 0.040 151.187 250
26 87 australia Remy Gardner  Tech 3 20 1'39.917 1.759 0.266 150.785 246
27 62 italy Stefano Manzi  Kalex 21 1'40.076 1.918 0.159 150.545 250
28 45 japan Tetsuta Nagashima  Kalex 17 1'40.079 1.921 0.003 150.541 249
29 6 united_kingdom Tarran MacKenzie  Suter 21 1'41.046 2.888 0.967 149.100 248
30 89 malaysia Khairul Pawi  Kalex 18 1'41.142 2.984 0.096 148.958 250
31 47 italy Axel Bassani  Speed Up 26 1'41.343 3.185 0.201 148.663 250
32 57 spain Edgar Pons  Kalex 25 1'42.260 4.102 0.917 147.330 250
condividi
commenti
Tom Lüthi: “La fiducia è tanta in vista di Le Mans”

Articolo precedente

Tom Lüthi: “La fiducia è tanta in vista di Le Mans”

Articolo successivo

Le Mans, Libere 2: Alex Marquez beffa Bagnaia a tempo scaduto

Le Mans, Libere 2: Alex Marquez beffa Bagnaia a tempo scaduto
Carica i commenti