La spalla operata continua ad essere un fastidio per Luca Marini

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 sapeva che la gara di Austin era probabilmente la più ostica in questa prima parte di stagione da questo punto di vista, ma ha comunque battagliato per il podio fino a poche curve dalla fine.

La spalla operata continua ad essere un fastidio per Luca Marini

Luca Marini chiude il GP delle Americhe al COTA per la terza volta consecutiva nel 2019 nei primi dieci grazie ad un buon sesto posto finale.

Scattato dalla decima casella della griglia di partenza, il giovane pilota dello Sky Racing Team VR46 è stato protagonista di un via a tutto gas. Quinto all’ingresso della prima curva, ha tenuto il ritmo dei più forti rimanendo in lotta per il podio fino a tre giri dalla bandiera a scacchi.

Costretto a cedere posizioni nelle fasi finali di gara per il riacutizzarsi del dolore alla spalla sinistra operata lo scorso dicembre, ha tagliato il traguardo a pochi decimi dalla Top 5.

 

"Una gara davvero dura, ma lo sapevamo fin dall’operazione alla spalla che questo weekend, dal punto di vista fisico, sarebbe stato uno dei più complicati da gestire. Detto questo, con la moto il feeling era davvero buono e sono stato vicino a giocarmi il podio" ha detto Marini.

"Negli ultimi giri ho fatto fatica e un paio di volte mi è entrata la folle, non so perché, ma ho visto che è capitato anche ad altri piloti e dobbiamo analizzare i dati per capire meglio. Ero molto veloce, ho fatto una gran partenza e nel complesso sono molto contento di questo sesto posto" ha aggiunto.

Luca Marini, Sky Racing Team VR46

Luca Marini, Sky Racing Team VR46

Photo by: Gold and Goose / LAT Images

 
condividi
commenti
Pasini si prende una bella rivincita: "Gara incredibile, per me è come una vittoria"

Articolo precedente

Pasini si prende una bella rivincita: "Gara incredibile, per me è come una vittoria"

Articolo successivo

Pasini: "Al momento, a Jerez ritornerò in cabina di commento"

Pasini: "Al momento, a Jerez ritornerò in cabina di commento"
Carica i commenti