Gomme specifiche per Phillip Island in Moto2 e Moto3

Gomme specifiche per Phillip Island in Moto2 e Moto3

La Dunlop ha sfruttato il lavoro fatto nei test di inizio stagione per scegliere gli pneumatici

Il tracciato di Phillip Island, situato nel sud-est dell'Australia, è considerato tra i piú affascinanti dai piloti, ma è anche il più aggressivo tra quelli presenti in calendario per le gomme; per questo motivo, Dunlop si è impegnata nel produrre una nuova gamma di penumatici per soddisfare le esigenze dei piloti sulla distanza di gara.

Grazie alla tre-giorni di test svolti a marzo con l’aiuto di quattro piloti divisi in due team, Dunlop si è potuta focalizzare sul miglioramento della durata e del ritmo; con successo, sono stati rilevati tempi sul giro migliori di quelli registrati durante la passata edizione del 2013.

I nuovi modelli hanno una bassa generazione di calore e sono pertanto più resistenti alle alte temperature. Dei tre disegni introdotti inizialmente durante i test, sono poi stati scelti due, perchè ritenuti più adatti per le condizioni della pista che si incontreranno in questo fine settimana.

Il circuito di 4.448 metri consta di cinque curve a destra e sette a sinistra, e con il nuovo asfalto l'anno scorso sono stati registrati nuovi record sul giro sin dalle prime libere. Ogni circuito richiede sempre un giusto bilanciamento: in questo caso specifico gli ingegneri Dunlop hanno lavorato a stretto contatto con i team per garantirne la perfetta duratta per tutti i 25 giri previsti a Phillip Island.

Dopo il successo del debutto in Giappone, anche in Australia Dunlop assegnerà la nuova mescola anteriore H2 alla classe Moto3. In Moto2 invece, saranno a disposizione dei piloti le opzioni media e dura per l’anteriore, mentre al posteriore si vedreanno le due dure ‘ad hoc’ descritte in precedenza.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie