Dunlop introduce il chip di lettura dei dati delle gomme

Dunlop introduce il chip di lettura dei dati delle gomme

Primi test sperimentali a Jerez, ma in gara dovrebbe arrivare solo nel 2014

La Dunlop si appresta ad introdurre una novità molto interessante per le classi Moto2 e Moto3 del Motomondiale. In occasione dei test collettivi in svolgimeno a Jerez de la Frontera, il gommista britannico ha inserito negli pneumatici un microchip della dimensione di circa 1 cm, il cui scopo è quello di monitorare le prestazioni ed il degrado della gomma. Un'idea nata con la collaborazione di IRTA e Dorna, il cui intento è quello di riproporre la tecnologia RFID, già utilizzata con successo nel mondo delle quattro ruote, ed in particolare nel BTCC e nel FIA European Truck. I test spagnoli però per il momento sono stati utilizzati solo come esperimento, in vista di un utilizzo in gara che non dovrebbe avvenire prima del 2014. Il concetto comunque stuzzica parecchio i tecnici, che potrebbero avere dati in tempo reale sull'usura degli pneumatici, favorendone la gestione da parte del pilota anche nell'arco della corsa. Questo però si potrà fare probabilmente in un secondo step: per l'immediato l'obiettivo è quello di fare in modo che i team possano scaricare i dati dal chip quando la moto rientra ai box. E bisogna dire che anche questo non sarebbe un aiuto da poco.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto2
Articolo di tipo Ultime notizie