Moto2
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Evento concluso
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso

Bagnaia: "Ho trovato il feeling con Losail nell'ultimo giorno di test"

condividi
commenti
Bagnaia: "Ho trovato il feeling con Losail nell'ultimo giorno di test"
Di:
22 mar 2017, 18:30

Francesco Bagnaia è pronto all'esordio in Moto2 con il team Sky Racing VR46. Assieme al piemontese ci sarà Stefano Manzi, un altro debuttante di belle speranze per i colori italiani.

Stefano Manzi, Sky Racing Team VR46
Francesco Bagnaia, Sky Racing Team VR46
Francesco Bagnaia, Sky Racing Team VR46
Francesco Bagnaia, Sky Racing Team VR46
Stefano Manzi, Sky Racing Team VR46
Francesco Bagnaia, Sky Racing Team VR46

Dopo i test ufficiali, per lo Sky Racing Team VR46 è il momento dell’esordio nel Mondiale, sul circuito di Losail, in Qatar. Tanti i valori in campo anche in questa stagione: il progetto a supporto dei giovani piloti italiani continua con l’obiettivo di far crescere e portare sul podio la nuova generazione di campioni. L’impegno raddoppia, con le conferme di Nicolò Bulega e Andrea Migno in Moto3 e la prima volta assoluta in Moto2 con Francesco Bagnaia e Stefano Manzi.

Al via l’avventura in Moto2 con due giovani piloti, entrambi rookie, che hanno raccolto con entusiasmo la sfida in sella alle loro Kalex: Francesco Bagnaia e Stefano Manzi, quest’ultimo costretto a saltare gran parte dei test a causa di un infortunio al ginocchio sinistro rimediato dopo una caduta a Valencia lo scorso febbraio.

Francesco Bagnaia: "Ormai siamo a ridosso del debutto in Moto2. Sono contento della scelta che ho fatto e del salto di categoria: è una sfida stimolante per me e il Team. Abbiamo lavorato sodo nella pre season e, nell'ultima giornata di test su questa pista, ho ritrovato il feeling che cercavo. Abbiamo ancora tanto da fare, ma possiamo ricucire il divario dai più forti ed essere competitivi".

Stefano Manzi: "Per me questo weekend sarà un esordio nell'esordio: prima gara in Moto2, un Team nuovo e una pista dove non ho mai corso. Tanti motivi per essere emozionato e carico allo stesso tempo. Purtroppo, causa l'infortunio al ginocchio, ho dovuto rinunciare a gran parte dei test e ho rallentato il mio programma di lavoro. Non sono ancora al 100% della condizione fisica, ma le motivazioni sono altissime".

Articolo successivo
In Qatar prove in chiaroscuro per la Forward Racing

Articolo precedente

In Qatar prove in chiaroscuro per la Forward Racing

Articolo successivo

In arrivo in Qatar le gomme da bagnato anche per Moto2 e Moto3

In arrivo in Qatar le gomme da bagnato anche per Moto2 e Moto3
Carica i commenti