Dakar: si arriva in autodromo, a Termas de Rio Hondo

condividi
commenti
Dakar: si arriva in autodromo, a Termas de Rio Hondo
Di: Elisabetta Caracciolo
15 gen 2015, 09:18

Per le moto si tratta della seconda parte della tappa marathon. Meno di 200 km cronometrati per le auto

Seconda parte della tappa marathon per moto e quad con questa 11esima tappa della Dakar 2015. I piloti lasceranno il bivacco marathon di Cachi per un trasferimento di 24 chilometri che li porterà al via della prima speciale di 157 chilometri.

A seguire una neutralizzazione di 59 km su asfalto per rientrare poi in speciale e percorrere ancora 141 km prima di chiudere e ritrovarsi al bivacco di Termas Rio Hondo – che verrà allestito al circuito che ha ospitato quest'anno la Moto Gp – con un ultimo trasferimento di 142 km.

Auto e camion invece vivono la stessa tappa. Partiranno da Salta e copriranno un primo trasferimento di 184 chilometri per poi iniziare una speciale di 194 chilometri che a conclusione avrà un trasferimento di 142 km fino a Termas. Come aveva già anticipato Castera, direttore tecnico della Dakar, si tratta di una delle poche tappe in parte inedita. Un nuovo tratto di percorso che alterna tratti veloci e piste parallele: sarà la navigazione dunque a farla da padrone. La prima moto lascerà Cachi alle 6,30 (10,30) mentre la prima auto partirà da Salta alle 7,30 (11,30).

Prossimo articolo Moto Rally Raid
Castera: "Non fermiamo la Dakar se piove o fa freddo"

Previous article

Castera: "Non fermiamo la Dakar se piove o fa freddo"

Next article

Dakar: da -10 a 30 gradi, che sbalzo per i motociclisti!

Dakar: da -10 a 30 gradi, che sbalzo per i motociclisti!

Su questo articolo

Serie Moto Rally Raid
Autore Elisabetta Caracciolo
Tipo di articolo Ultime notizie