Dakar, Moto, Tappa 11: Barreda bis, ma Coma allunga

Dakar, Moto, Tappa 11: Barreda bis, ma Coma allunga

Seconda vittoria di fila del pilota Honda davanti a Goncalves, che però paga 15' per aver cambiato motore

E' vero che dopo il disastro della prima tappa marathon non ha più nulla da perdere e quindi può attaccare senza remore, ma sicuramente le prestazioni sfoderate nella decima e nell'undicesima tappa non faranno altro che aumentare il rammarico di Joan Barreda Bort per come sarebbe potuta finire la sua Dakar.

Quella ottenuta oggi dal portacolori della Honda è stata infatti la sua quarta vittoria di speciale in questa edizione, ma le ore di ritardo accumulato per i problemi tecnici patiti nel Salar de Uyuni lo hanno relegato al 14esimo posto nella classifica generale, a quattro ore e mezza dal battistrada Marc Coma.

L'unica cosa che può fare lo spagnolo a questo punto è aiutare il compagno di squadra Paulo Goncalves a riuscire nell'impresa che è sfuggita a lui. E oggi bisogna dire che il portoghese della HRC ha dimostrato di non volerne sapere di darsi per vinto, chiudendo la tappa che conduceva da Salta a Termas de Rio Hondo con un ritardo di soli 17" sulla CRF450 Rally gemella.

Purtroppo per lui, questo ottimo risultato non è bastato per avvicinarsi alla KTM del leader che, anzi, ha preso il largo. Ieri sera, infatti, Goncalves è arrivato al bivacco di Salta con il motore della sua Honda rotto e la HRC è stata costretta a sostituirlo, tra le altre cose con un giro curioso: a Goncalves è andato quello di Barreda, al quale è stato montato quello di Jeremias Israel Esquerre, che si è sacrificato per il bene della squadra e si è ritirato. Peccato questa operazione composti comunque una penalità di 15 minuti e che quindi ora Coma abbia oltre 20' di margine nei suoi confronti.

Alle spalle dei due leader c'è stato un cambio della guardia per quanto riguarda la terza posizione, con l'esordiente Toby Price che ha portato la sua KTM davanti a quella di Pablo Quintanilla. Con il quinto posto di oggi l'australiano è riuscito a ricucire il gap che lo separava dal cileno, prendendosi anche un margine di circa un minuto e mezzo.

Con il quinto posto di Stefan Svitko che sembra piuttosto consolidato, dietro di lui invece Ruben Faria si è ripreso la sesta posizione ai danni di David Casteu: il portoghese ha chiuso la tappa al quarto posto e si è rimesso davanti al francese di ben sei minuti. Attenzione poi ad Ivan Jakes, oggi ottimo terzo, che si è riportato vicino ad una Laia Sanz che invece non ha brillato particolarmente.

Il migliore degli italiani rimane Paolo Ceci: in teoria Barreda gli era saltato davanti, ma rimediando anche lui una penalità di 15' come Goncalves ha permesso all'azzurro di mantenersi in 14esima piazza. Da segnalare anche il definitivo ritiro di Juan Pedrero Garcia, tradito dalla rottura della pompa della benzina della sua Yamaha.

Tra i Quad oggi è arrivata la prima vittoria di speciale del francese Christophe Declerck, che sul traguardo di Termas de Rio Hondo ha preceduto di 6'35" il paraguaiano Nelson Augusto Sanabria Galeano. Visto il suo grande vantaggio in classifica, Rafal Sonik invece ha badato soprattutto a non fare danni ed ha chiuso sesto a poco meno di dieci minuti.

Del resto, nella generale può amministrare ancora un margine di ben 2.50'01" nei confronti del diretto inseguitore Jeremias Gonzales Ferioli. Tra le altre cose, la gara ha perso un altro protagonista, ovvero Victor Manuel Gallegos Lozic, costretto alla resa dalla rottura del motore.

DAKAR RALLY, Undicesima Tappa, 15/01/2015
Classifica generale Moto
1. Marc Coma - KTM - 41.43'03"
2. Paulo Goncalves - Honda - +20'12"
3. Toby Price - KTM - +31'43"
4. Pablo Quintanilla - KTM - +33'15"
5. Stefan Svitko - KTM - +48'07"
6. Ruben Faria - KTM - +1.40'43"
7. David Casteu - KTM - +1.46'51"
8. Laia Sanz - Honda - +2.13'20"
9. Ivan Jakes - KTM - +2.24'46"
10. Olivier Pain - Yamaha - +2.55'17"

DAKAR RALLY, Undicesima Tappa, 15/01/2015
Classifica generale Quad
1. Rafal Sonik - Yamaha - 52.07'58"
2. Jeremias Gonzalez Ferioli - Yamaha - +2.50'01"
3. Walter Nosiglia - Honda - +3.42'03"
4. Nelson Augusto Sanabria Galeano - Yamaha - +4.16'27"
5. Christophe Declerck - Yamaha - +6.06'55"

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Moto Rally Raid
Piloti Marc Coma , Paulo Goncalves , Joan Barreda
Articolo di tipo Ultime notizie