MotoAmerica | Petrucci battuto, Gagne è di nuovo campione

Lo statunitense della Yamaha ha battuto il suo rivale Danilo Petrucci vincendo il titolo MotoAmerica per il secondo anno consecutivo questo fine settimana all’ultimo round al Barber Motorsports Park.

MotoAmerica | Petrucci battuto, Gagne è di nuovo campione

Jake Gagne e Danilo Petrucci sono arrivati sul tracciato in Alabama, teatro dell’ultimo round della stagione del MotoAmerica, separati da soli quattro punti nella classifica generale. Ma allo statunitense sono bastati un 12° posto nella gara di sabato e una seconda posizione nella gara conclusiva di domenica per difendere il titolo nazionale.

Il pilota Ducati Warhorse HSBK ha chiuso la prima gara con la quarta piazza, dopo aver scontato una penalità di cinque secondi per partenza anticipata. Tuttavia, questa è stata poi annullata e il ternano è passato così dal quarto al terzo posto. Non è riuscito ad andare oltre la quarta posizione in Gara 2, vinta dal compagno di squadra di Gagne Cameron Petersen, arrivando alla fine staccato di 20 punti.

“È stato fantastico poter correre con Danilo”, ha dichiarato Gagne, fresco del secondo titolo consecutivo. “Quel ragazzo è un pilota di prima classe. Non penso che ci sia mai stato qualcun altro che volessi battere di più, solo per il suo curriculum. Viene dalla MotoGP, ha vinto in MotoGP. Non so quanti ne abbiamo avuti qui negli Stati Uniti, quindi volevo fare la cosa giusta e proteggere il territorio di casa, tenendo il titolo del MotoAmerica in casa con un americano”.

Passato al MotoAmerica dopo aver perso il posto in MotoGP con KTM, Petrucci ha debuttato negli Stati Uniti con tre vittorie nelle prime tre gare, conquistando una doppietta al COTA e un’altra al Road Atlanta. Il ternano ha poi vinto altre due gare durante la stagione, mostrando però una grande consistenza con 16 podi in 20 gare. Gagne ha conquistato 12 affermazioni, ma avuto meno costanza, accumulando un maggior numero di ritiri (tre contro il solo di Petrucci), mantenendo la lotta per il titolo molto più serrata di quanto non fosse stata altrimenti.

Danilo Petrucci, Warhorse HSBK Racing Ducati NYC

Danilo Petrucci, Warhorse HSBK Racing Ducati NYC

Photo by: Brian J. Nelson

Petersen e Matthew Scholtz (Westby Yamaha) sono stati gli unici due piloti ad aver vinto gare oltre Gagne e Petrucci durante la stagione, chiudendo in terza e quarta posizione nella generale rispettivamente, davanti a un altro ex pilota MotoGP, Hector Barbera (Tytlers BMW).

Con il titolo MotoAmerica in tasca, Gagne e il team Attack Performance Yamaha si concentreranno ora sul prossimo round del mondiale Superbike, di scena a Portimao fra due settimane, dove correranno come wild card. L’appuntamento lusitano potrebbe essere un anticipo di un passo verso una presenza fissa nel 2023. Si era parlato anche di una wildcard di Petrucci proprio in Algarve all’inizio di questa stagione, e le voci ipotizzavano un passaggio nel mondiale con Ducati il prossimo anno, ma non è mai arrivata alcuna conferma.

La scorsa settimana, Ducati ha confermato il rinnovo di Michael Ruben Rinaldi, che sarà ancora compagno di squadra di Alvaro Bautista nel 2023, mettendo così la parola fine alle voci che davano Petrucci pronto a prendere il posto del romagnolo.

Sempre in ambito mercato, c’è un pilota che tornerà al MotoAmerica il prossimo anno: si tratta di Cameron Beaubier. Il californiano ha annunciato che lascerà la Moto2 alla fine di questa stagione, classe in cui corre dallo scorso anno.

condividi
commenti
MotoAmerica | Paura per Petrucci in Gara 2, caduto a quasi 300 km/h!
Articolo precedente

MotoAmerica | Paura per Petrucci in Gara 2, caduto a quasi 300 km/h!