Tornano le Mitjet in Italia: correre divertendosi a basso costo

La serie riaccende i motori grazie all'impegno di Davide Campana e della B&P Eventi che rilancia in Italia la categoria low cost. Si potrà disputare una stagione completa di cinque appuntamemti con due gare con 40 mila euro e, chi volesse dividere l'abitacolo con un altro pilota, potrà dimezzare ulteriormente la spesa. La vettura turismo con telaio tubolare e carrozzeria in vetro resina pesa solo 720 kg per cui è agile e scattante e divertente da guidare.

Tornano le Mitjet in Italia: correre divertendosi a basso costo

 La Mitjet Italia riaccende i motori grazie all’impegno di Davide Campana e della sua B&P Eventi, l’azienda cui fa capo DaZeroa300, la scuola di pilotaggio che ormai da anni si è affermata nel panorama automobilistico nazionale per serietà e competenza.

La serie torna in pista anche in Italia con l’intenzione di conquistare uno spazio importante nel panorama del Motorsport tricolore: il campionato può contare sul patrocinio di Mitjet International, la serie madre francese che certifica la qualità del nuovo promotore che ha deciso di rilanciare anche da noi un modo di correre a basso costo, con una struttura professionale e organizzata.


Il team
Lo staff di Campana può contare su figure di valore assoluto: Ferdinando Ravarotto è il Direttore Tecnico che ha maturato un bagaglio di esperienza che spazia dalle monoposto ai camion della Dakar. Edoardo Elli è il Direttore Sportivo e mette a disposizione l’esperienza di 30 e più anni vissuti nel motorsport.


Rapporto qualità prezzo

Aspetto fondamentale che contraddistingue le Mitjet è l’eccellente rapporto fra qualità e prezzo: le vetture sono state pensate per essere robuste, prestazionali e molto sicure, ma non costose: una stagione di cinque appuntamenti costa 40 mila euro. Una cifra che può essere addirittura dimezzata se l’equipaggio viene formato da due conduttori che si dividono le spese.

Il telaio è un solido tubolare d’acciaio con un robusto crash box a proteggere anche il motore, mentre le sospensioni hanno uno schema a doppi triangoli sovrapposti all’anteriore con ammortizzatori Oram regolabili a 6 vie, mentre nel posteriore si segnala un ponte rigido con differenziale bloccato. I freni sono a disco sulle quattro ruote, senza ABS.


Il motore

Il motore è un 4 cilindri aspirato da 2.0 litri che eroga 200 cv (derivato da quello in dotazione alla Formula Renault 2.0): si tratta di un propulsore prestazionale e affidabile che non necessita di revisione nell’arco di una stagione.

Il cambio

La trasmissione dispone di un cambio manuale Sadev con comando sequenziale a 6 rapporti e con opzione paddleshift. 


Le gomme


Le gomme sono semi-slick Yokohama adatte a tutte le condizioni di gara (asciutto e bagnato). La Casa giapponese, specialista delle gare turismo, sarà fornitrice ufficiale del Campionato con speciali pneumatici capaci di mantenere le stesse prestazioni nell’arco dell’intero weekend.


Solo 720 kg


Le Mitjet sono vetture molto formative per i piloti: oltre a disporre di tutte le regolazioni di assetto (camber e caster) per personalizzare il set-up secondo il proprio stile di guida, sono molto agili, scattanti e reattive nei transitori per l’ottimo rapporto peso/potenza: la massa infatti, è stato contenuta in soli 720 kg, mentre la potenza supera i 220 cavalli.
La perfetta distribuzione dei pesi consente di limitare il rollio, rendendo la vettura molto sincera nelle reazioni al limite e, quindi, molto divertente alla guida.

Il calendario


La stagione 2021 si disputerà su cinque appuntamenti: sono stati scelti solo i circuiti italiani più rappresentativi e spettacolari nei quali esaltare le doti delle Mitjet. Ogni evento sarà costituito da un turno di prove libere, due sessioni di qualifica e due gare sprint.

·      11 Aprile Mugello

·      30 Maggio Monza

·      20 Giugno Misano

·      18 Luglio Vallelunga

·      24 Ottobre Imola

A chi si rivolge

Pur essendo un campionato con i costi contenuti, quello delle Mitjet vuole diventare un contenitore con tre differenti profili di piloti. Si propone ai giovanissimi che vogliono scoprire l’automobilismo come entry level: i 16enni che arrivano dal karting avranno la possibilità di correre pur essendo privi di patente.

I giovani talenti avranno modo di confrontarsi con professionisti che vogliono ancora provare il piacere della guida in pista o con esperti gentleman driver che si vogliono ritagliare qualche weekend dedicato alla passione per le auto da corsa. Le tre categorie contribuiranno alla classifica assoluta del Campionato, ma ciascuna avrà una propria graduatoria.

Promozione


Le gare saranno trasmesse in diretta streaming sulle piattaforme social del campionato; 
Motorsport.com renderà attivo un topic in occasione di ciascun appuntamento e un inviato del Network racconterà dal paddock fatti, misfatti e curiosità aggiornando gli appassionati con informazioni, fotogallery e video nell’arco dell’intera giornata.
È in via di definizione inoltre una copertura televisiva degli eventi che andrà ad affiancare una vivace campagna social che vedrà coinvolti partner di rilievo su diverse piattaforme.

Iscrizione

Le iscrizioni sono aperte.
Per maggiori informazioni: info@mitjetitalia.it

Mitjet Italia
Mitjet Italia
1/4

Foto di: Mitjet Italian Series

Mitjet Italia
Mitjet Italia
2/4

Foto di: Mitjet Italian Series

Mitjet Italia
Mitjet Italia
3/4

Foto di: Mitjet Italian Series

Mitjet Italia
Mitjet Italia
4/4

Foto di: Mitjet Italian Series

condividi
commenti
La Mitjet Italian Series si unisce al campionato francese nel 2018

Articolo precedente

La Mitjet Italian Series si unisce al campionato francese nel 2018

Articolo successivo

Mitjet: test collettivi il 16 marzo a Cervesina

Mitjet: test collettivi il 16 marzo a Cervesina
Carica i commenti