Gino Rea continua a migliorare, ridotto il gonfiore alla testa

Arrivano nuovi aggiornamenti confortanti sulle condizioni di salute di Gino Rea, in coma dopo l'operazione alla testa. In gonfiore è ridotto e continua a essere sedato.

Gino Rea continua a migliorare, ridotto il gonfiore alla testa

Le ore passano, l’apprensione è molta, ma dal Giappone arrivano notizie incoraggianti: Gino Rea continua a migliorare. La famiglia, arrivata martedì nel Paese del Sol Levante per stare vicino al pilota, ha fornito un nuovo aggiornamento sulle condizioni di salute del britannico.

I familiari di Gino Rea utilizzano l’account Instagram del pilota per aggiornare appassionati e seguaci da tutto il mondo ed erano attese delle novità nella giornata odierna. Martedì era stato comunicato infatti che Rea sarebbe stato sottoposto a una TAC mercoledì. I risultati lasciano ben sperare: il gonfiore alla testa si è ridotto e si mostrano dei segnali di ripresa.

Così recita il post su Instagram pubblicato dalla famiglia di Rea: “Desideriamo inviare un rapido aggiornamento sulle condizioni attuali di Gino. I risultati della TAC hanno mostrato segni di ripresa con una riduzione del gonfiore. È in condizioni stabili e si sta riprendendo dai soliti effetti collaterali di un trauma del genere. Ci auguriamo che la sua guarigione sia rapida, perché sappiamo che ne è capace”.

 

Le condizioni del pilota sono stabili e, anche se il cammino è tutt’altro che semplice, la speranza di una rapida guarigione è sempre presente. Già nei giorni scorsi i medici erano rimasti sorpresi della reattività alle cure e della grande forza mostrata dal pilota, una reazione fuori dal comune che aveva lasciato tutti sbalorditi. I segnali delle ore successive continuano a darne prova.

Gino Rea è incappato in una bruttissima caduta di cui ancora non si conosce la dinamica nel corso delle prove libere della 8 Ore di Suzuka. Finito alla chicane del triangolo, la stessa in cui perse la vita Daijiro Kato, è stato soccorso dai marshal e portato al centro medico prima e all’ospedale poi con l’elisoccorso. La procura locale ha poi avviato un’indagine per capire come si sono svolti i fatti. Il suo casco è stato ritrovato distrutto a bordo pista e il pilota ha riportato danni alla testa, al torace e ai polmoni.

Leggi anche:
condividi
commenti
Gino Rea: la famiglia è in Giappone e dà aggiornamenti confortanti
Articolo precedente

Gino Rea: la famiglia è in Giappone e dà aggiornamenti confortanti

Articolo successivo

Gino Rea fa ancora progressi: oggi ha aperto gli occhi!

Gino Rea fa ancora progressi: oggi ha aperto gli occhi!