8 Ore di Suzuka: Yamaha subito in spolvero nelle qualifiche

Solo Nakasuga scende sotto al 2'07" con la R1, ma nel finale del secondo turno la HARC-PRO Honda si avvicina tantissimo con Takahashi: domani si giocheranno la pole nella Top 10 Trials. Peccato per Canepa, fuori per 30 millesimi.

8 Ore di Suzuka: Yamaha subito in spolvero nelle qualifiche
#21 Yamaha Factory Racing Team: Katsuyuki Nakasuga, Pol Espargaro, Alex Lowes
#21 Yamaha Factory Racing Team: Katsuyuki Nakasuga, Pol Espargaro, Alex Lowes
#94 GMT94 Yamaha: David Checa, Niccolo Canepa, Lucas Mahias
#7 YART Yamaha Official EWC Team: Broc Parkes, Takuya Fujita, Kohta Nozane
#7 YART Yamaha Official EWC Team: Broc Parkes, Takuya Fujita, Kohta Nozane
#87 Team Green: Akira Yanagawa, Kazuki Watanabe, Leon Haslam
#21 Yamaha Factory Racing Team: Katsuyuki Nakasuga, Pol Espargaro, Alex Lowes
#21 Yamaha Factory Racing Team: Katsuyuki Nakasuga, Pol Espargaro, Alex Lowes
#7 YART Yamaha Official EWC Team: Broc Parkes, Takuya Fujita, Kohta Nozane

Dopo il successo della passata stagione, la Yamaha si è presentata alla 8 Ore di Suzuka con i galloni di favorita ed ha fatto capire fin dalle qualifiche di voler rispettare i pronostici.

Nonostante una brutta caduta di Alex Lowes nel primo turno, la squadra ufficiale della Casa di Iwata ha messo tutti in fila grazie al crono realizzato da Katsuyuki Nakasuga, che con il suo 2'06"908 è stato il solo capace di infrangere il muro del 2'07" (il terzo pilota Pol Espargaro è rimasto di poco sopra a questa soglia).

Proprio nel finale della seconda sessione però la HARC-PRO Honda ha fatto un bel balzo in avanti ed ha ridotto a meno di un decimi il proprio distacco con il 2'07"026 realizzato da Takumi Takahashi, che quest'anno è affiancato ancora da Michael van der Mark. A completare l'equipaggio però Nicky Hayden subentra a Casey Stoner.

Terzo crono poi per la Kawasaki del Team Green con il 2'07"563 ottenuto da Leon Haslam, poi i tempi si alzano in maniera sensibile, visto che in quarta posizione la Yamaha YART gira addirittura in 2'08"239 con Broc Parkes. Completa la top five poi la Yoshimura Suzuki con il 2'08"248 di Takuya Tsuda. Il sesto tempo qualifica poi alla Top 10 trials anche la Honda della F.C.C. TSR sulla quale corre pure Dominique Aegerter.

Dentro poi anche TOHO Racing Honda, Team Kagayama Suzuki, MotoMap Supply Suzuki e Team JP DopFightRacing Australia Yamaha. Peccato invece per Niccolò Canepa e la sua Yamaha GMT94: l'italiano, alla prima esperienza alla 8 Ore, è riuscito a staccare un 2'09"299, che però ha lasciato la sua squadra fuori dalla Top 10 Trials di domani per appena 30 millesimi.

I qualificati alla Top 10 Trials:

1. Yamaha Factory Racing Team - Yamaha – Nakasuga/Espargaro/Lowes – 2'06"908
2. MuSASHi RT HARC-PRO - Honda – Takahashi/van der Mark/Hayden – 2'07"026
3. Team Green - Kawasaki – Yanagawa/Watanabe/Haslam – 2'07"563
4. YART Yamaha Official EWC - Yamaha – Parkes/Nozane/Fujita – 2'08"239
5. Yoshimura Suzuki Shell Advance - Suzuki – Tsuda/Brookes/Haga – 2'08"248
6. F.C.C. TSR Honda - Honda – Watanabe/Aegerter/Jacobsen – 2'08"403
7. TOHO Racing - Honda – Yamaguchi/Rea/Wilairot – 2'08"426
8. Team Kagayama - Suzuki – Kagayama/Kiyonari/Uramoto – 2'08"474
9. MotoMap Supply - Suzuki – Konno/Waters/Aoki – 2'09"227
10. TeamJP DogFightRacing Australia - Yamaha – Aitchison/Turner – 2'09"269

condividi
commenti
Haga correrà la 8 Ore di Suzuka con il team Yoshimura Suzuki
Articolo precedente

Haga correrà la 8 Ore di Suzuka con il team Yoshimura Suzuki

Articolo successivo

8 Ore di Suzuka: Yamaha di nuovo in pole grazie ad Espargaro

8 Ore di Suzuka: Yamaha di nuovo in pole grazie ad Espargaro
Carica i commenti