8 Ore di Suzuka: pole da MotoGp per Takuya Tsuda!

Il portacolori della Suzuki Yoshimura ha realizzato il primato assoluto del tracciato giapponese nella "Top 10 Trial"

8 Ore di Suzuka: pole da MotoGp per Takuya Tsuda!

Takuya Tsuda ha scritto una vera e propria pagina di storia nella "Top 10 Trial" della 8 Ore di Suzuka, sessione che metteva in palio le prime dieci posizioni sulla griglia di partenza della grande classica giapponese. Il collaudatore della Suzuki in MotoGp ha regalato alla Yoshimura la sua quinta pole position in questo evento, per di più proprio nel 60esimo anniversario della fondazione.

Ma non è tanto questo ad avere dello straordinario, quando il fatto che con il suo 2'06"703 ha spinto la sua GSX-R1000 sotto alla pole della MotoGp realizzata da Valentino Rossi nel 2003, ottenendo così il primato assoluto del tracciato. E non è tutto, perché rispetto ad allora la pista è stata modificata con l'introduzione della "Coca Cola Zero Chicane" subito dopo l'Hairpin, voluta proprio per abbassare le medie sul giro.

Insomma, il suo giro è stato un vero e proprio capolavoro e domani sarà a Randy De Puniet e a Josh Waters cercare di tenere un passo all'altezza del loro caposquadra per regalare alla Yoshimura un successo che avrebbe grande valore in occasione di un anniversario tanto importante.

Quello che più di tutti si è avvicinato al poleman è stato Katsuyuki Nakasuga, altra vecchia conoscenza della MotoGp che correrà insieme a Joshua Brookes e Broc Parkes, che ha spinto la sua R1 della Monster Energy Yamaha with YSP fino ad un tempo di 2'07"04, rifilando oltre tre decimi alla migliore delle Honda, quella della F.C.C. TSR Honda portata in pista da Jonathan Rea, che domani proverà a concedere il bis al successo del 2012 in coppia con Kousuke Akiyoshi (nell'equipaggio c'è anche l'italiano Lorenzo Zanetti, che però figura solo come riserva).

Nelle prime quattro posizioni abbiamo quindi quattro moto differenti, visto che a seguire troviamo la Kawasaki ZX-10R del Team Green, che ha girato in 2'07"752 con Kazuki Watanabe, in coppia con un veterano come Akira Yanagawa. Solo quinto invece Michael van der Mark, che non è riuscito a ripetere il grande exploit delle prove ufficiali con la Honda della MuSASHi RT HARC-PRO che dividerà con Leon Haslam e Takumi Takahashi, pur risultando l'ultimo capace di scendere sotto al muro del 2'08".

Il primo al di sopra di questa soglia è Dominique Aegerter, curiosamente preferito a Noriyuki Haga per la "Top 10 Trial" in sella alla Suzuki del Team Kagayama. Decimo tempo, infine, per il Team Legend Yoshimura, nel quale correrà anche Kevin Schwantz, che ha mandato in pista Nobuatsu Aoki, che però ha realizzato un crono abbastanza alto.

MONDIALE ENDURANCE FIM, Suzuka, 26/07/2014
Top 10 Trial 8 Ore di Suzuka
1. Yoshimura Suzuki Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – Takuya Tsuda – 2'06"703
2. Monster Energy Yamaha with YSP – Yamaha YZF R1 – Katsuyuki Nakasuga – 2'07"094
3. F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – Jonathan Rea – 2'07"398
4. Team Green – Kawasaki ZX-10R – Kazuki Watanabe – 2'07"752
5. MuSASHi RT HARC-PRO – Honda CBR 1000RR – Michael van der Mark – 2'07"827
6. Team Kagayama & Verity – Suzuki GSX-R 1000 – Dominique Aegerter – 2'08"483
7. Honda Suzuka Racing Team – Honda CBR 1000RR – Daijiro Hiura – 2'08"976
8. Honda Endurance Racing – Honda CBR 1000RR – Sebastien Gimbert – 2'09"224
9. TOHO Racing with Moriwaki – Honda CBR 1000RR – Tatsuya Yamaguchi – 2'09"383
10. Legend of Yoshimura Suzuki Shell Advance – Suzuki GSX-R 1000 – Nobuatsu Aoki – 2'09"775

condividi
commenti
8 Ore di Suzuka: van der Mark vola nelle qualifiche

Articolo precedente

8 Ore di Suzuka: van der Mark vola nelle qualifiche

Articolo successivo

8 Ore di Suzuka: trionfo Honda con la HARC-PRO

8 Ore di Suzuka: trionfo Honda con la HARC-PRO
Carica i commenti