WTCR
11 set
Evento concluso
G
Slovakia Ring
09 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
WSBK
04 set
Evento concluso
18 set
SBK Prove Libere 3 in
11 Ore
:
39 Minuti
:
05 Secondi
WRC
18 set
Giorno 2 in
10 Ore
:
29 Minuti
:
05 Secondi
WEC
12 nov
Prossimo evento tra
54 giorni
W Series
G
04 set
Canceled
G
Austin
23 ott
Canceled
MotoGP
18 set
FP3 in
12 Ore
:
34 Minuti
:
05 Secondi
Moto3
11 set
Evento concluso
Moto2
13 mag
Evento concluso
IndyCar
12 set
Evento concluso
G
Laguna Seca
18 set
Canceled
Formula E FIA F3
11 set
Evento concluso
G
Sochi
25 set
Prossimo evento tra
6 giorni
FIA F2
11 set
Evento concluso
25 set
Prossimo evento tra
6 giorni
Formula 1 ELMS
28 ago
Evento concluso
G
Monza
09 ott
Prossimo evento tra
20 giorni
DTM
11 set
Evento concluso
GT World Challenge Europe Sprint
25 set
Prossimo evento tra
6 giorni
GT World Challenge Europe Endurance

8 Ore di Suzuka: Kawasaki all'attacco con Rea, Haslam e Razgatlioglu

condividi
commenti
8 Ore di Suzuka: Kawasaki all'attacco con Rea, Haslam e Razgatlioglu
Di:

La Kawasaki ha annunciato la sua formazione per la 8 Ore di Suzuka, gara più importante del Mondiale Endurance FIM, nella quale porterà la bellezza di tre stelle del Mondiale Superbike.

Dal 2014, la Casa di Akashi ha sempre gestito direttamente la sua squadra di punta nella classica giapponese, sotto l'insegna del "Kawasaki Team Green".

Dopo aver concluso al secondo posto nel 2016 e nel 2017, la squadra aveva ottenuto la pole position lo scorso anno, grazie al quattro volte campione del mondo Jonathan Rea, ma in gara non è riuscita a reggere il ritmo, chiudendo ad un giro dai vincitori della Yamaha.

L'impegno di Rea è stato confermato anche per quest'anno e sarà affiancato dal compagno di squadra Leon Haslam. A completare la squadra però non ci sarà più il giapponese Kazuma Watanabe, ma al suo posto sarà schierato il turco Toprak Razgatlioglu.

Leggi anche:

Per il pilota del Puccetti Racing si tratterà del debutto alla 8 Ore di Suzuka, anche se lo scorso anno avrebbe dovuto correre come wild card nell'ultima gara del campionato giapponese. Impegno che poi è saltato a causa di un infortunio.

La Kawasaki è a caccia della vittoria a Suzuka dal lontano 1993, quando a portarla al successo furono Scott Russell ed Aaron Slight. La sua decisione di puntare su una squadra completamente factory rispecchia anche quella della Honda, che lo scorso anno è scesa in pista con i colori HRC per la prima volta dopo un decennio.

Dal 2015 però Suzuki è terra di conquista per la Yamaha, che lo scorso anno ha conquistato il gradino più alto del podio con Alex Lowes, Michael van der Mark e Katsuyuki Nakasuga.

 

 

Kawasaki trionfa alla 24 Ore di Le Mans 2019 battendo Honda e Suzuki

Articolo precedente

Kawasaki trionfa alla 24 Ore di Le Mans 2019 battendo Honda e Suzuki

Articolo successivo

8 Ore di Suzuka: Bradl entra a far parte della squadra ufficiale Honda

8 Ore di Suzuka: Bradl entra a far parte della squadra ufficiale Honda
Carica i commenti