Jeffrey Herlings piazza un'altra doppietta anche in Portogallo

condividi
commenti
Jeffrey Herlings piazza un'altra doppietta anche in Portogallo
Di: Adriano Dondi
15 apr 2018, 18:57

Il giovane talento olandese sembra non volersi fermare più ed ha portato a 16 lunghezze il suo vantaggio su Antonio Cairoli, due volte secondo ad Agueda. A completare il podio c'è Tim Gajser.

Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Glenn Coldenhoff, Red Bull KTM Factory Racing

In occasione dei primi GP della stagione, avevamo affermato che se Jeffrey Herlings fosse riuscito a miscelare la sua velocità con l’irruenza che spesso ha compromesso risultati utili, sarebbe stato uno scomodo cliente per Antonio Cairoli. Per il momento sembra che tutto ciò si stia avverando.

Anche in Portogallo il giovane olandese ha monopolizzato ogni sessione di prove ed anche le due manche portando il suo vantaggio su Antonio a sedici punti. Ripetiamo che al momento non sono tanti perchè il Mondiale è ancora lungo. Urge però non allargare ancora il divario.

A scusante del Nove volte Campione del Mondo bisogna dire che in gara uno, che comunque ha chiuso al secondo posto, c’è una sassata nell’occhio destro che nei primi giri gli ha fatto perdere alcune posizioni e gli ha compromesso la visibilità anche nella seconda. In conferenza stampa Cairoli ha detto che la sua condizione non è ancora al massimo perchè il Campionato è lungo e tenere una forma atletica tutto l’anno è difficile.

Alle spalle del duo KTM si piazza Tim Gajser che conquista il suo primo podio stagionale. Con il quarto posto conquistato oggi Romain Febvre scavalca Clement Desalle nella classifica generale, ma il belga della Kawasaki ho dovuto ritirarsi in gara uno per problemi tecnici.

Come nel GP del Trentino Glen Coldhenoff chiude quinto davanti a Jeremy Van Horebeek ed a Jeremy Seewer sempre più spesso nei primi dieci. Ottima la prova di Evgeny Bobrishev che, dopo il ritiro ufficiale della Suzuki, è rimasto l’unico a correre nella MXGP con la moto di Hamamatsu.

La nona posizione è di Clement Desalle che conquista venti punti nella seconda manche, come dicevamo prima, paga il ritiro di gara uno. Alle sue spalle Maximilian Nagl porta la Casa Italiana TM nella Top Ten.

Dodici punti sono il bottino portoghese di Alessandro Lupino mentre Ivo Monticelli ha litigato tutto il fine settimana con la pista, cadendo qualche volta di troppo. Fra i protagonisti battuta d’arresto per Gautier Paulin che fa quarto nella prima frazione ma si ritira nella seconda per problemi alla sua Husqvarna.

GP DEL PORTOGALLO – Classifica MXGP

1° Jeffery Herlings - Red Bull KTM 50; 2° Antonio Cairoli – Red Bull KTM 44 punti; 3° Tim Gajser – Team HRC 36; 4° Romain Febvre - Monster Yamaha Factory 34; 5° Glenn Coldhenoff – Red Bull KTM 29; 6° Jeremy Van Horebeek – Monster Yamaha Factory 28; 7° Jeremy Seewer - Wilvo Yamaha MXGP 27; 8° Evgeny Bobryshev – BOS GP Suzuki 24; 9° Clement Desalle – Monster Kawasaki 20; 10° Max Nagl – TM Racing 20.

CLASSIFICA CAMPIONATO MXGP

1° Jeffery Herlings - Red Bull KTM 241 punti; 2° Antonio Cairoli – Red Bull KTM 225; 3° Romain Febvre - Monster Yamaha Factory 169; 4° Clement Desalle - Monster Kawasaki 165; 5° Gautier Paulin – Rockstar Husqvarna 147; 6° Glenn Coldhenoff – Red Bull KTM 140; 7° Jeremy Van Horebeek – Monster Yamaha Factory 132; 8° Tim Gajser – Team HRC 113; 9° Jeremy Seewer - Wilvo Yamaha MXGP 110; 10° Max Nagl – TM Racing 88.

Prossimo articolo Mondiale Cross MxGP
Jeffrey Herlings si prende la pole position anche nel GP di Russia

Previous article

Jeffrey Herlings si prende la pole position anche nel GP di Russia

Next article

Seconda pole position di fila per Jeffrey Herlings in Portogallo

Seconda pole position di fila per Jeffrey Herlings in Portogallo