Herlings firma la pole anche ad Assen: ora il titolo della MXGP è davvero ad un passo

condividi
commenti
Herlings firma la pole anche ad Assen: ora il titolo della MXGP è davvero ad un passo
Di: Adriano Dondi
16 set 2018, 07:23

Salvo clamorose sorprese, il pilota della KTM chiuderà i conti oggi in Olanda, ma alle sue spalle Tony Cairoli ha dimostrato ancora una volta di non volersi arrendere. Coldenhoff firma la tripletta della Casa austriaca.

Jeffrey Herlings
Tim Gajser, Team HRC
Antonio Cairoli, Red Bull KTM
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM
Glenn Coldenhoff, Red Bull KTM Factory Racing
Glenn Coldenhoff, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffery Herlings, Red Bull KTM

Siamo ormai alle fasi finali di questo Mondiale MXGP. Sul Duch TT, cattedrale della MotoGP, il risultato della Pole Position era quantomeno scontato. Jeffrey Herlings, sulla sabbia che tanto gli piace, si conferma ancora una volta il Pole Man di questa stagione. Oggi, salvo sorprese, "The Bullet" potrebbe conquistare il suo primo titolo in MXGP già al termine di gara uno. A

lle sue spalle Antonio Cairoli ha voluto ribadire che è il solo a contrastare Herlings. Allo start il 9 volte Campione del Mondo si è presentato alla prima curva davanti a tutti, ma è andato troppo largo, ed Herlings ne ha approfittato subito.

Leggi anche:

La terza posizione è di un’altra KTM Red Bull. E’ quella di Coldhenoff, pure lui olandese e specialista dei terreni morbidi. Quarto è l’altalenante Max Anstie che a due gare dal termine della stagione non ha ancora trovato un manubrio per il 2019.

Tim Gajser tiene la terza posizione per i primi tre giri, poi cala leggermente e termina in quinto davanti al belga Clement Desalle. Gautier Paulin è settimo mentre all’ottavo e al nono posto troviamo la coppia inglese Tommy Searle e Shaun Simpson, pure lui come Anstie alla ricerca di un team per la prossima stagione. Chiude la classifica dei primi dieci Julien Lieber.

Per gli italiani la gara di qualifica è stata dura. Seppur migliorati (Cairoli a parte) non è il terreno più adatto. Alessandro Lupino si difende e chiude 16esimo, Ivo Monticelli dopo essere stato a ridosso dei primi dieci, commette una serie di errori e decide di ritirarsi al settimo passaggio.

 

GP di OLANDA – Qualifiche MXGP

1° Jeffrey Herlings – Red Bull KTM; 2° Antonio Cairoli – Red Bull KTM; 3° Glenn Coldhenoff – Red BULL KTM; 4° Max Anstie – Rockstar Husqvarna; 5° Tim Gajser – Honda HRC; 6° Clement Desalle – Monster Kawasaki; 7° Gautier Paulin – Rockstar Husqvarna; 8° Tommy Searle – Bike DRT Kawasaki; 9° Shaun Simpson – Wilvo Yamaha; 10° Julien Lieber - Monster Kawasaki; 11° Jeremy Seever – Wilvo Yamaha; 12° Kevin Strijbos – Standing KTM; 13° Tanel Leok – A1M Husqvarna; 14° Jeremy Van Horebeek - Monster Yamaha; 15° Filip Bengstsson – Yamaha; 16° Alessandro Lupino – Gebben Kawasaki; 17° Matiss Karro – A1M Husqvarna; 18° Van der Mierden – Yamaha; 19° Brian Bogers – Team HRC; 20° Graeme Irwin – Hitachi KTM UK.

Prossimo articolo Mondiale Cross MxGP
Jeffrey Herlings vince in Turchia ed ipoteca il titolo MXGP 2018

Articolo precedente

Jeffrey Herlings vince in Turchia ed ipoteca il titolo MXGP 2018

Articolo successivo

Jeffrey Herlings profeta in patria: ad Assen vince e si laurea Campione del Mondo MXGP

Jeffrey Herlings profeta in patria: ad Assen vince e si laurea Campione del Mondo MXGP
Carica i commenti