Herlings e Cairoli 1-1 in Argentina, ma il GP lo porta a casa l'olandese

E' stato un bel derby tra i due piloti della KTM ad animare la prima gara della stagione, con l'italiano che ha vinto la prima frazione ed il giovane arrembante che si è preso la seconda ed il gradino più alto del podio.

Herlings e Cairoli 1-1 in Argentina, ma il GP lo porta a casa l'olandese
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffrey Herlings, Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Il vincitore Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing, il secondo classificao Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing, il terzo classificato Clement Desalle, Kawasaki MXGP Racing Team
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Tony Cairoli, Red Bull KTM Factory Racing
Jeffrey Herlings, Red Bull KTM Factory Racing

La tanto attesa battaglia fra Antonio Cairoli e Jeffrey Herlings è arrivata, in ritardo di un anno, ma quello che i tifosi volevano vedere già nella passata stagione, si è concretizzato qui in Argentina, sede del primo GP del 2018.

Saranno questi due piloti a giocarsi il Mondiale? Per quello che si è visto pensiamo proprio di si. Troppo alto il livello dei due e troppo grande, per ora, il divario con gli altri. In gara uno Antonio se ne è andato come sua abitudine tenendo la testa della manche per tutti i trenta minuti più i due canonici giri.

Nella seconda si stava ripetendo, ma qualche errore di suo ed alcuni dovuti ai doppiati, hanno rallentato il suo ritmo e permesso a Herlings di recuperare il divario. Grande battaglia quindi fra i due compagni di squadra nel finale di manche con l’olandese che passa l’italiano ad un giro dal termine. Una vittoria ed un secondo posto a testa ma sul gradino più alto del podio ci sale Herlings per aver vinto gara2.

Dicevamo degli altri. Il più costante si rivelato Clement Desalle che ottiene due terzi posti di manche ed il gradino più basso del podio. Alle sue spalle troviamo il duo Yamaha Factory a pari punti ma con Jeremy Van Horebeek quarto e Romain Febvre quinto.

Sesta piazza per Paulin Gautier che precede un ottimo Shaun Simpson ed il rookie Julien Lieber alla sua prima manche mondiale in MXGP. Il bottino di Lieber poteva essere più consistente se in gara due non fosse caduto in partenza insieme a Tommy Searle ed a Max Anstie. La nona piazza è di Max Nagl che porta anche l’Italiana TM nelle prima dieci posizioni. Chiude la top 10 Glen Coldenhoff.

Due gli italiani presenti oltre a Cairoli. Sono Alessandro Lupino che termina la sua gara 15esimo mentre l’altro è Ivo Monticelli, pure lui rookie della categoria, che va a punti in entrambe le manche.
Ora si torna in Europa dove fra quindici giorni si correrà in Olanda sulla sabbia di Valkenswaard.

GP ARGENTINA – Classifica MXGP

1° Jeffery Herlings - Red Bull KTM – 47 punti; 2° Antonio Cairoli – Red Bull KTM - 47; 3° Clement Desalle
Monster Kawasaki - 40; 4° Jeremy Van Horebeek – Monster Yamaha Factory - 34; 5° Romain Febvre - Monster Yamaha Factory – 34; 6° Gautier Paulin – Rockstar Husqvarna – 30; 7° Shaun Simpson - Wilvo Yamaha MXGP – 24; 8° Julien Lieber – Monster Kawasaki – 22; 9° Max Nagl – TM Racing Factory – 21;
10° Glenn Coldhenoff – Red Bull KTM - 21; 15° Alessandro Lupino – Gebben Kawasaki – 13; 17° Ivo Monticelli - iFly JK Racing – 6.

condividi
commenti
Cairoli parte con il piede giusto: le qualifiche in Argentina sono sue!
Articolo precedente

Cairoli parte con il piede giusto: le qualifiche in Argentina sono sue!

Articolo successivo

In Olanda si rinnova il duello tra Antonio Cairoli ed Jeffrey Herlings

In Olanda si rinnova il duello tra Antonio Cairoli ed Jeffrey Herlings
Carica i commenti