Brylyakov sfiora il podio a sorpresa in Svezia

Brylyakov sfiora il podio a sorpresa in Svezia

Quello di Uddevalla è stato davvero un ottimo weekend per i colori del Team JTech Honda

Quello del GP di Svezia è stato un ottimo GP per il Team italiano JTech Honda. Oltre a mantenere la Tabella Rossa di leader dell’Europeo 250, il Team gestito da Gabriele Rinaldi e da Iller Aldini (storico tecnico del motocross), ha ottenuto un quarto posto assoluto nella MX2 con Brylyakov.

Vsevold Brylyakov disputa due ottime manche frutto di una guida veloce e senza errori. Fin dalle qualifiche del sabato, si era intuito che la pista di Uddevalla gli piaceva e lo poi dimostrato centrando due ottimi quinti posti che, a fine giornata, hanno significato il quarto posto assoluto a soli quattro punti dal podio.

Sempre nella MX2, ha gareggiato Jordan Lacan che, ricordiamo, sta sostituendo l’infortunato Jens Getteman. Lacan, dopo la sfortunata apparizione in Germania (rottura del setto nasale), qui in Svezia ha preso qualche punto in gara uno con la 18esima piazza ma si è dovuto ritirare nella manche conclusiva. L’avventura di Jordan nel Mondiale per ora termina qui perché Jens Getteman, dal prossimo GP della Lettonia, rientrerà in squadra.

Nella EMX250, il team Honda JTech, dopo essersi ripreso la “Red Plate” in Germania con Kouwenberg, aveva come obiettivo quello di mantenerla. Così è stato! In gara uno, Kouwenberg, dopo aver disputato quasi tutta la manche in testa, a causa di una caduta è quarto ma con il secondo posto di gara due, riesce a conquistare i punti necessari per restare Leader del Campionato.

Vsevold Brylyakov: "E’ stato veramente un GP di Svezia interessante, per me e per la squadra. Fin dalle prime prove ho avuto un buon feeling sia con la pista che con la moto e questo mi ha permesso di lottare con i primi cinque in gara uno ed in gara due, nonostante il manubrio piegato per una caduta, stavo lottando per un posto sul podio. Ora c’è subito la Lettonia e farò di tutto per riconfermarmi tra i primi della classe".

Nick Kowenberg: "Prima del weekend non volevo pensare più di tanto al Campionato perchè la mia filosofia è di correre gara dopo gara, dare il meglio di me stesso e poi tirare le somme. In gara uno stava andando tutto bene. Ero davanti e controllavo cosa succedeva dietro ma, a causa di un pilota caduto, ho dovuto cambiare la mia linea e sono caduto anche io. Mi sono ripreso subito ma più che quarto non sono riuscito a fare. Peccato perché in un attimo ha perso punti importanti in ottica Campionato. Meglio gara due dove ho fatto secondo. Ora si va in Lettonia che ha un fondo che si adatta al mio stile".

Foto: Adriano Dondi

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Mondiale Cross Mx2
Articolo di tipo Ultime notizie