Arriva al Glen il secondo successo di Conway!

Arriva al Glen il secondo successo di Conway!

Il duello di Kevin con John Farano, punito per velocità eccessiva ai box, si risolve dopo i pit-stop obbligatori

È Kevin Conway il “cavallo di ritorno” del Blancpain Super Trofeo North America edizione 2014. Il pilota yankee, come al solito alla guida della Gallardo numero 29 allestita dalla Change Racing e schierata al concessionario Lamborghini della North e della South Carolina, si è imposto con un margine di appena 916 millesimi di secondo sul compagno di squadra Victor Gonzales, il quale ha metaforicamente vendicato l'errore e l'uscita di strada in Gara 1 sul bolide numero 99.

Sul circuito newyorchese di Watkins Glen il podio è stato completato dal diciottenne figlio d'arte Cody Ware, erede di Rick, che ha pertanto bissato la terza posizione del venerdì e il primato nella Classe AM sulla vettura appartenente al dealer di Long Island della Casa di Sant'Agata Bolognese. “Non abbiamo avuto un buon risultato di ieri, così abbiamo iniziato Gara 2 dalla quarta posizione della griglia. Abbiamo iniziato combattendo duramente con John (Farano, ndr) e cercato di mettergli addosso la massima pressione possibile durante la prima metà di gara fino, al pit-stop. Volevamo che usasse e quindi deteriorasse le sue gomme Pirelli il più possibile. Una delle cose più divertenti del Blancpain Super Trofeo è il fatto che si deve gestire la corsa e gli pneumatici con intelligenza. Il nostro team, la Change Racing, ha compiuto una sosta ai box perfetta e mi ha consentito di tornare in pista al comando”, ha illustrato il vincitore del sabato, che non saliva sul gradino più alto del podio da Sebring.

Il menzionato John Farano, schierato dalla Jota Corse e portacolori della concessionaria di Dallas nonché mattatore di Gara 1, ha guidato il lotto dei concorrenti senza apparenti difficoltà fino al pit-stop obbligatorio, benché inseguito da Kevin Conway con un gap inferiore al secondo, facendo pensare gli osservatori che potesse esserci un bis della performance del giorno precedente. Sia il canadese, sia l'inseguitore, erano tenuti a una sosta obbligatoria in pit-lane di almeno due minuti, per consentire agli equipaggi multipli il cambio di pilota. Farano è stato però punito con un drive-through per velocità eccessiva nei box, retrocedendo in nona posizione, e lasciando via libera alla cavalcata vittoriosa di Conway.

La Lamborghini numero 81 del rivenditore di Chicago, affidata a Mark Boden e accudita dalla Fall-Line Motorsport, ha completato la graduatoria del raggruppamento Amateur, seguita dalla coppia Lee Carpentier-Dillon Machavern sulla Gallardo numero 24 del concessionario di Palm Beach preparata dalla Mitchum Motorsports. “Abbiamo avuto una brutta gara ieri. Il nostro diffusore si è strappato dopo un paio di giri, e così abbiamo finito con il prendere la bandiera nera e dover rientrare ai box per decisione della giuria. Non abbiamo ottenuti grandi tempi sul giro venerdì e così oggi siamo scattati più indietro di quanto avremmo voluto. Ho però compiuto una buona partenza, ho guadagnato un paio di posizioni e poi altre due poco dopo. Mi sembrava di viaggiare attorno alla sesta posizione o giù di lì. Alla ripartenza dalla fase di neutralizzazione, sono scattato bene e ho 'rubato' un altro paio di posti agli avversari. Ho avuto la fortuna di raggiungere a quel punto il gruppo di testa, ed è stato un duello incredibile per le prime quattro posizioni. Debbo dire un grande 'grazie' alla Lamborghini Gold Coast di Chicago e a tutti i miei ragazzi del team Fall-Line. Le gomme Pirelli hanno davvero dato il meglio di sé, soprattutto con una giornata così calda. La mia prima apparizione per questa squadra nel Super Trofeo è stata meravigliosa. E mi rendo conto di avere ancora un sacco di potenziale inespresso...", ha spiegato Mark Boden

Lamborghini Super Trofeo North America - Watkins Glen - Gara 2

Lamborghini Super Trofeo North America - Watkins Glen - Classifica campionato

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Lamborghini Super Trofeo
Articolo di tipo Ultime notizie