Al Castellet è "pareggio" tra Pavlović-Piscopo e Mul

Al Castellet è "pareggio" tra Pavlović-Piscopo e Mul

Il terzo appuntameento 2014 in Francia ha visto i successi del duo di Bonaldi e del Racing Team Germany

Con la vittoria di Gara 1 e il secondo posto ottenuti nella frazione successiva sul circuito del Paul Ricard, nel terzo dei sei appuntamenti del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa che ha fatto registrare il record di 28 vetture al via, il binomio Miloš Pavlović-Edoardo Piscopo (Bonaldi Motorsport) continua a guidare la classifica PRO, seguito di un solo punto da Jeroen Mul. L’olandese della scuderia Automobili Lamborghini Racing Team Germany ha infatti messo a segno in Gara 2 il terzo successo della stagione, dopo la doppietta ottenuta nel precedente round di Silverstone.

Nella categoria PRO-AM, doppia affermazione dell’ecuadoriano Sebastián Merchán (Bonaldi Motorsport), per la prima volta sul gradino più alto del podio, che ha prima messo dietro i compagni di squadra Aristotelis Varvaroussis-Mirko Bortolotti, ancora saldamente leader di classe, e poi il 18enne Alberto Di Folco, portacolori del team Autocarrozzeria Imperiale.

In gara Gara 1, se Pavlović, venerdì autore della pole, ha mantenuto la posizione di testa alla partenza, a scivolare dietro è stato subito Mul, che dalla prima fila di partenza si è ritrovato quarto, sfilato tanto da Bortolotti che da Giovanni Venturini (Eurotech Engineering), subito dopo out. Dietro al terzetto di testa si è portato pertanto Cédric Leimer (Autovitesse Garage R. Affolter), mentre Di Folco ha recuperato dall'ottava alla quinta piazza nell'arco di sole tre tornate. Dopo le soste, sulla vettura di testa è salito Piscopo. Dietro di lui Varvaroussis, con Mul costantemente terzo. L'olandese, a 13 minuti dallo scadere dei 50 regolamentari, ha scavalcato il pilota greco, mentre Merchán è risalito quarto. Chi ha perso invece una posizione è stato Di Folco, ritornato sesto. A regalare l’ultima emozione è stato quindi l'ecuadoriano, autore del sorpasso su Varvaroussis.

Prima vittoria, invece, nella Classe AM per Jake Rattenbury (Automobili Lamborghini Racing Team UK) in Gara 2, mentre in Gara 1 era stato Simone Pellegrinelli a centrare il quinto successo consecutivo. Il bergamasco della DTMotorsport è sempre al comando della graduatoria davanti al georgiano Shota Abkhazava (Automobili Lamborghini Racing Team Luxembourg), con il gallese protagonista in Francia al terzo posto assoluto.

Al via della seconda frazione Pavlović ha conquistato la leadership davanti a Mul e Bortolotti, quest’ultimo autore di un sorpasso su Merchán. A perdere invece posizione è stato invece Di Folco, giratosi al primo giro in seguito ad un contatto. Bene Andrea Amici (Autocarrozzeria Imperiale), risalito quarto. Dopo i pit-stop a ritrovarsi in testa è stato Varvaroussis, tallonato da Mul. Piscopo ha superato Roberto Tanca e si è portato terzo. A 4’30” dalla bandiera a scacchi vi è stato il sorpasso decisivo di Mul su Varvaroussis, che poi ha forato la gomma posteriore sinistra. Sul podio hanno così concluso nell’ordine Piscopo-Pavlović e Merchán. Ancora primo tra i PRO-AM il giovane sudamericano, mentre una foratura ha impedito a Pellegrinelli di trionfare tra gli AM, con il gallese Rattenbury per la prima volta sul gradino più alto del podio.

Sempre più serrata, dunque, la sfida per i titoli 2014, che verranno assegnati in occasione delle Finali Mondiali in calendario per il 22-23 novembre a Sepang, in Malesia (dove anche quest’anno i trofei saranno intitolati al pilota Andrea Mamé, scomparso un anno fa proprio a Le Castellet) e che saranno precedute dai residui appuntamenti continentali di Spa-Francorchamps (25-27 luglio) e del Nürburgring (19-21 settembre).

Lamborghini Super Trofeo - Le Castellet - Gara 1

Lamborghini Super Trofeo - Le Castellet - Gara 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Lamborghini Super Trofeo
Piloti Eduardo Piscopo , Milos Pavlovic , Jeroen Mul
Articolo di tipo Ultime notizie