W Series
G
Le Castellet
25 giu
Prossimo evento tra
116 giorni
G
Spielberg
02 lug
Prossimo evento tra
123 giorni
Moto3
G
Losail
26 mar
Prossimo evento tra
25 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
32 giorni
Moto2
G
Losail
26 mar
Prossimo evento tra
25 giorni
G
Doha
02 apr
Prossimo evento tra
32 giorni
Formula E
10 apr
Prossimo evento tra
40 giorni
Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
26 giorni
IndyCar
G
GP di Indianapolis Gara 1
14 mag
Prossimo evento tra
74 giorni
28 mag
Prossimo evento tra
88 giorni
MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
24 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
32 giorni
WRC

Lamborghini: Stoneman Campione PRO nel Super Trofeo Europa

Finale di stagione ricco di suspense al Paul Ricard, nell'ultimo round della serie che ha incoronato l'inglese della Bonaldi Motorsport.

condividi
commenti
Lamborghini: Stoneman Campione PRO nel Super Trofeo Europa

Gara 1: Stoneman domina al Paul Ricard

L'inglese Dean Stoneman vince Gara 1 e riapre la lotta al titolo: autore di una doppia pole in qualifica il pilota Bonaldi Motorsport è ora a solo mezzo punto dal leader della classifica Kevin Gilardoni (Oregon Team).

Quest'ultimo, in equipaggio con il rientrante Dorian Boccolacci, ha tagliato il traguardo secondo, pagando poi una penalità di 1"833 per un'irregolarità nella sosta, retrocedendo terzo alle spalle di Kevin Rossel e Alberto Di Folco, quest'ultimo protagonista con la vettura del team Target Racing di una rimonta nell'ultimo stint. Con la lotta per il titolo ormai ristretta ai primi due, a rivelarsi decisiva sarà pertanto la seconda gara di domani.

Nella Pro-Am ancora un successo di Karol Basz e Andrzej Lewandowski, con VS Racing già matematicamente campioni nel precedente round di Spa. Tutto ancora da decidere invece nella classe Am, che ha visto Yury Wagner (Leipert Motorsport) andare a segno assieme a Fidel Leib, portandosi ad un punto e mezzo dal capoclassifica Massimo Mantovani, fuori dal podio. Rientro e vittoria nella Lamborghini Cup dello svizzero Herve Leimer, con i colori dell'Autovitesse.

Al via Stoneman resiste a Boccolacci, che prova subito ad attaccarlo. Miloš Pavlovic (terzo) tiene a sua volta dietro Jonathan Cecotto. Alle loro spalle si porta Basz, il quale riesce a risalire due posizioni superando Sebastian Balthasar e Max Weering. Si gira Guillem Pujeu Beya, che scivola in fondo al gruppo. Cedric e Herve Leimer guidano rispettivamente la Am e la Lamborghini Cup.

Stoneman e Boccolacci prendono il largo. L'inglese fa anche segnare il giro più veloce di 2'03"414. Dopo quattro tornate il suo vantaggio nei confronti del francese è di tre secondi. Subito dopo Hans Fabri e Donovan Privitelio sono protagonisti di un contatto, ma entrambi riescono a riprendere. Intanto viene comunicata a Cedric Leimer una penalità di cinque secondi per un'irregolarità al via da scontare al termine della gara.

Prima dei pit-stop un brivido per Stoneman, che evita d'un soffio la vettura del doppiato Josef Zaruba in testacoda. A 23 minuti esatti dalla fine, il pilota del team Bonaldi Motorsport rientra ai box per la sosta di routine, seguito immediatamente da Boccolacci che lascia il volante a Gilardoni. Quest'ultimo ritorna in pista davanti, ma Stoneman è nella sua scia e poco dopo riesce a riportarsi primo.

Un problema rallenta invece Dilanta Malagamuwa, che aveva rilevato Mantovani, mentre Cedric Leimer è costretto a parcheggiare lungo il tracciato. Noah Watt, che è subentrato a Balthasar, nel frattempo è risalito terzo tallonato da Patrick Liddy, il quale ha preso il posto di Cecotto. Raul Guzman, che ha rilevato Pavlovic, transita sesto. Alle sue spalle c'è Lewandowski, ancora in testa nella Pro-Am dopo avere preso il posto di Basz.

Nella classe Am al comando transita Yury Wagner, mentre Herve Leimer continua a guidare la Lamborghini Cup. Ottima la rimonta di Di Folco, che dopo avere dato il cambio a Rossel si porta terzo, con il compagno di squadra Guzman alle sue spalle (prima di retrocedere a metà gruppo), seguito da Weering e Liddy.

Le ultime emozioni le regala ancora Di Folco, che a due minuti dal termine prende la scia di Gilardoni, rimanendoci però fino al traguardo. Stoneman, penalizzato di 420 millesimi sempre per un'irregolarità nel pit-stop, si conferma primo.

Dean Stoneman (#33 Bonaldi Motorsport): “È stata una gara molto dura. Negli ultimi giri ero ormai senza gomme. Non ho parole. Sono felice per avere conquistato, con la vittoria di oggi e le due pole, altri punti importanti per il campionato. Quando sono uscito dalla pit-lane la vettura di Gilardoni alla fine della corsia dei box era davvero molto lenta ed ho perso parecchio tempo. Ma alla fine ho vinto di nuovo e potrò così giocarmela fino all'ultimo”.

Gara 2: Stoneman Campione Pro, Balthasar e Watt centrano il loro primo successo

È stata l'ultima gara del conclusivo appuntamento della stagione a consegnare il titolo Pro a Dean Stoneman. L'inglese del team Bonaldi Motorsport, che arrivava in Francia con sette punti e mezzo da recuperare nei confronti di Kevin Gilardoni, è stato protagonista di un weekend perfetto: doppia pole in qualifica, vittoria sabato e poi un secondo posto in Gara 2 alle spalle dell'equipaggio della Leipert Motorsport, Noah Watt e Sebastian Balthasar, per la prima volta a segno.

A conquistare il titolo Am al termine di una volata finale a due con Massimo Mantovani, è stato invece il lussemburghese Yury Wagner, sempre con i colori della Leipert Motorsport due volte primo al Paul Ricard assieme a Fidel Leib. Ancora una vittoria in Pro-Am (l'ottava di quest'anno) per i polacchi Karol Basz e Andrzej Lewandowski, con VS Racing laureatisi già campioni della loro classe nel precedente round di Spa.

Debutto e successo infine nella Lamborghini Cup di Donovan e Luciano Privitelio con l'FFF Racing Team; secondo l'olandese Hans Fabri, che aveva già matematicamente conquistato il titolo con la Imperiale Racing.

Movimentato il via, che vede Stoneman dalla pole scivolare subito quarto. Al comando si porta invece Alberto Di Folco, seguito da Gilardoni e Patrick Liddy. Dopo due giri, Gilardoni finisce in testacoda e scivola decimo.

Stoneman invece riesce a passare Liddy risalendo secondo, per poi superare anche Di Folco guadagnando la leadership. Josef Zaruba è sesto e primo della Pro-Am. Nella Am al comando c'è Cedric Leimer; secondo è Yury Wagner che precede a sua volta Giuseppe Fascicolo.

Liddy nel frattempo perde altre due posizioni, dopo essere stato sfilato da Noah Watt e Max Weering. Gilardoni supera Lewandowski e risale nono. Prima dei pit-stop Di Folco si avvicina a Stoneman. L'inglese rientra ai box per la sosta a 25 minuti dalla fine. Di Folco rimane in pista ancora per due giri.

Quando la situazione si stabilizza, davanti a tutti c'è Kevin Rossel, il quale ha preso il posto di Di Folco. Stoneman è terzo alle spalle di Balthasar. Dorian Boccolacci, salito in macchina subentrando a Gilardoni, si trova settimo.

Intanto nella classe Pro-Am si è portato al comando Basz, ottavo assoluto. Leib, che ha preso il posto di Yury Wagner, mantiene la testa nella Am mentre Donovan Privitelio guida la Lamborghini Cup.

A dieci minuti dal termine i primi tre sono raccolti in meno di un secondo. Balthasar prova ad attaccare Rossel, ma deve anche guardarsi alle spalle da Stoneman. Poco dopo il tedesco ci riprova e riesce a sfilare al comando non senza un leggero contatto con la vettura di Rossel, adesso insidiato anche da Stoneman.

Ma alle spalle dell'inglese arriva Miloš Pavlovic. Stoneman risponde, rompe gli indugi e supera a sua volta Rossel. Proprio nell'ultimo giro Pavlovic finisce però in testacoda e tra i due litiganti ha la meglio Jonathan Cecotto che si va a prendere il terzo posto, festeggiando così assieme a Liddy e al team GSM Racing il suo terzo podio 2020.

Dean Stoneman (#33 Bonaldi Motorsport): “Alla fine ce l'ho fatta. È stata una stagione con alti e bassi. Un'ultima gara difficile, in cui ho dovuto gestire le gomme con molta cautela, esattamente come ho fatto ieri. Inoltre lo "speed limiter" non funzionava e ho dovuto prestare attenzione a non superare la velocità massima quando sono entrato ai box per la sosta. Alla fine è arrivato un secondo posto ed il titolo. Veramente fantastico”.

Sebastian Balthasar (#2 Leipert Motorsport): “Oggi avevamo un passo straordinario. Devo ringraziare il team per il lavoro che ha fatto. All'inizio abbiamo faticato un po', ma poi Noah [Watt] è riuscito a risalire terzo, abbiamo fatto un pit-stop perfetto e alla fine è arrivata questa vittoria".

Noah Watt (#2 Leipert Motorsport): “Non ho idea di come siamo riusciti in questa impresa. È stata davvero una gara pazza. Alla fine del mio stint ero al limite con le gomme, specialmente nel terzo settore. Non poteva esserci per noi modo migliore di concludere la stagione”.

Lamborghini Super Trofeo: Kangas-Nemoto nella doppietta VSR a Spa

Articolo precedente

Lamborghini Super Trofeo: Kangas-Nemoto nella doppietta VSR a Spa

Articolo successivo

Lamborghini: Finali Mondiali 2021 a Misano Adriatico

Lamborghini: Finali Mondiali 2021 a Misano Adriatico
Carica i commenti