Lamborghini, Finali Mondiali PRO-PRO AM: Cozzolino/Yazid e Spinelli/Perez conquistano Gara 1 nel caos degli errori

condividi
commenti
Lamborghini, Finali Mondiali PRO-PRO AM: Cozzolino/Yazid e Spinelli/Perez conquistano Gara 1 nel caos degli errori
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
17 nov 2018, 15:40

La prima finalissima delle due categorie ha visto imporsi i ragazzi di Clazzio Racing e P1 Motorsport, con Altoè-Zampieri indietro per un Drive Through, Pull-Snoeks squalificati e Linossi-Colombo buttati fuori. Podio PRO per Gersekovski-Muscat e Lagrange-Schandorff, Bontempelli-Zonzini e Eskelinen-Puhakka completano quello PRO AM.

Kei Cozzolino/Afiq Yazid e Loris Spinelli/JC Perez sono i vincitori della prima finalissima del Lamborghini Super Trofeo, rispettivamente in Classe PRO e PRO AM. A Vallelunga Gara 1 è andata a chi ha sbagliato di meno, dato che nel corso dei 50' di lotte sul tracciato romano è successo veramente di tutto, con classifica rimescolata più e più volte per via di penalità, errori ed incidenti.

Al via Giacomo Altoè si è tenuto la prima posizione dopo aver conquistato la pole position in qualifica, insidiato immediatamente da un Cozzolino aggressivissimo che più volte ha dato toccatine nel posteriore della vettura arancione della Antonelli Motorsport.

Dopo la Safety Car iniziale, entrata per rimuovere la vettura di Axcil Jeffries (Konrad Motorsport) fermatasi per un problema tecnico in uscita dalla "Campagnano", Altoè è ripartito alla grande allungando leggermente su Cozzolino, ma al pit stop qualcosa non ha funzionato e, una volta ceduto il volante a Daniel Zampieri, la Huracán ST #5 si è vista recapitare un Drive Through che le ha levato il primato, lasciando via libera ad Andrzej Lewandovski. 

Il pilota polacco della VS Racing, che aveva sostituito al volante un ottimo Edoardo Liberati, avrebbe potuto balzare al comando della Classe PRO AM e primo assoluto, ma al giro 20 ha perso tutto andando fuori alla curva 6 per un possibile problema tecnico, lasciando quindi via libera a Yazid; il sostituto di Cozzolino ha ereditato il primo posto e tagliato il traguardo in solitaria aggiudicandosi il successo in Classe PRO per la gioia del Team Clazzio Racing.

Leggi anche:

Kelvin Snoeks ha invece buttato al vento il secondo posto: anche per lui e per il suo collega James Pull sono state ravvisate irregolarità al pit stop con conseguende Drive Through, ma incredibilmente il pilota della Bonaldi Motorsport non ha scontato la penalità e si è beccato la bandiera nera.

Questo ha consentito a Ben Gersekovski/Richard Muscat di guadagnarsi la piazza d'onore con una grande difesa finale dagli assalti dei loro colleghi Niels Lagrange/Frederik Schandorff, terzi con la seconda vettura della Leipert Motorsport.

Top5 anche per gli statunitensi Corey Lewis e Madison Snow (Chang Racing) e per i russi Timur Boguslavskiy e Viktor Shaitar (Nefis by Target Racing), Con Felipe Ortiz e Tuomas Tujula (VS Racing) capaci di rimontare fino al sesto assoluto. Settimi si sono classificati i portacolori della FFF Racing, Jack Bartholomew e Rik Breukers, seguiti dai loro compagni di scuderia Arthur Janosz e Andrea Amici.

Nel finale Perez ha perso un po' di terreno rispetto a quando aveva preso il volante dalle mani di Spinelli, ma con un solido nono posto la coppia della P1 Motorsport può festeggiare in Classe PRO AM davanti Lorenzo Bontempelli/Emanuele Zonzini (Iron Lynx) e Mikko Eskelinen/Juuso Puhakka (Leipert Motorsport).

Alla fine Zampieri ha tagliato il traguardo 11° a causa di un'ulteriore penalità di 20" per via di un sorpasso effettuato in regime di bandiere gialle, esposte per le contemporanee uscite di pista di Dennis Lind (Target Racing) al "Semaforo" e Francesca Linossi, buttata brutalmente fuori da Takeshi Matsumoto (Hojust Racing) con una entrata da vero...kamikaze! Fra l'altro la ragazza della Iron Lynx era entrata in azione dopo che il suo compagno di squadra Stefano Colombo si era issato sul podio della Classe PRO AM, ma anche in questo caso l'equipaggio ha sbagliato qualcosa nella sosta dovendo osservare un Drive Through che li aveva visti finire indietro.

K.O. Karol Basz con la macchina della Imperiale Racing, fermato ancor prima di cedere il volante al collega Vito Postiglione.

Lamborghini Super Trofeo - Finali Mondiali, Vallelunga: GARA 1 PRO-PRO AM

 
Articolo successivo
Fotogallery Finali Mondiali Lamborghini 2018: ecco le foto più belle

Articolo precedente

Fotogallery Finali Mondiali Lamborghini 2018: ecco le foto più belle

Articolo successivo

Fotogallery: ecco le foto delle prime due manche di gara delle Finali Mondiali Lamborghini 2018

Fotogallery: ecco le foto delle prime due manche di gara delle Finali Mondiali Lamborghini 2018
Carica i commenti