Kikko Galbiati chiude il 2017 da vice-campione europeo PRO-AM

condividi
commenti
Kikko Galbiati chiude il 2017 da vice-campione europeo PRO-AM
Redazione
Di: Redazione
24 nov 2017, 11:34

Il weekend della Finale Mondiale di Imola non è stato particolarmente fortunato per il portacolori della Antonelli Motorsport, che però ora ha la consapevolezza di poter lottare per il titolo nel 2018.

#30 Antonelli Motorsport: Emilian Dumitru Puscasu, Kikko Galbiati, Giraudi Gianluca
#30 Antonelli Motorsport: Emilian Dumitru Puscasu, Kikko Galbiati, Giraudi Gianluca, fuori pista
#30 Antonelli Motorsport: Emilian Dumitru Puscasu, Kikko Galbiati, Giraudi Gianluca
#30 Antonelli Motorsport: Emilian Dumitru Puscasu, Kikko Galbiati, Giraudi Gianluca

Con l’appuntamento della Finale Mondiale a Imola, si è chiusa la prima stagione completa di Kikko Galbiati nel Lamborghini Super Trofeo, a bordo della Huracan del Team Antonelli Motorsport. Un finale che lascia l’amaro in bocca, viste le potenzialità espresse da Kikko durante il corso della stagione. Con il senno di poi si possono fare tanti conti, alla fine Kikko è tornato a casa come vice-campione europeo e la consapevolezza di lottare ancora per il titolo 2018.

Il weekend di Imola è stato caratterizzato da una serie di eventi negativi, a partire dalla neve caduta in circuito. Accanto a sé, Kikko ha ritrovato Gianluca Giraudi, compagno speciale di una parte della stagione. Durante le prove libere e le qualifiche il passo è stato decisamente positivo, in Gara 1 è partito Gianluca con Kikko che è salito nella seconda parte. Un ottimo stint, dove Kikko è andato a prendere Jai Tong Liang con un passo incredibile. Purtroppo per evitare un doppiato è arrivato lungo in ghiaia. In Gara 2 Kikko è partito dalla Pole dei PRO-AM, fin dal semaforo verde è stato velocissimo, riuscendo a stare in mezzo ai piloti PRO. Purtroppo nella seconda parte di gara, Giraudi è andato a sbattere all’ingresso della Rivazza per un problema tecnico, non dovuto dalla sua volontà.

Purtroppo un secondo incidente, avvenuto alla seconda della Rivazza in Q1, ha impedito alla coppia di prendere parte alla prima gara della Finale Mondiale. Fortunatamente Kikko e Gianluca hanno potuto partecipare alla seconda gara, utilizzando una Huracan di riserva. Per regolamento, Gianluca è partito dall’ultima posizione e con un passo sostenuto è risalito fino al quarto posto di classe. L’ingresso della Safety Car in pista ha rimescolato nuovamente le carte in tavola. Gianluca è stato tamponato pesantemente, nonostante i numerosi danni riportati è riuscito a rientrare ai box e consegnare la macchina a Kikko. Ottimo stint di Kikko che per non farsi mancare nulla è stato penalizzato con un Drive Through a causa di un errore dell’ingegnere di pista. Sotto la bandiera a scacchi ha chiuso sesto tra i PRO-AM.

"Sono tornato da Imola con l’amaro in bocca, allo stesso tempo sono felice per l’esperienza maturata in questa prima stagione completa nel Lamborghini Super Trofeo. La seconda posizione in Campionato mi appaga in parte del lavoro svolto. Purtroppo ad Imola quello che poteva andare storto c’è andato. Nonostante questo sono riuscito a lottare davanti con i PRO, poi la sfortuna ci ha messo la zampino. È stata una bella esperienza, i numeri per vincere il Campionati ci sono stati e fino all’ultimo ho lottato. Non devo recriminarmi nulla, certo i punti di Spa e i problemi a Imola hanno influito molto. Per il prossimo anno vorrei ripetere l’esperienza, ovviamente qualcosa deve cambiare. Ringrazio la mia famiglia, Gagà Milano che mi sostiene dall’inizio dell’anno, la KMO, K32 e tutti i miei amici che mi seguono da sempre" ha detto Kikko Galbiati.

 

Articolo successivo
Video Lamborghini: Reggiani spiega la Huracan Super Trofeo EVO

Articolo precedente

Video Lamborghini: Reggiani spiega la Huracan Super Trofeo EVO

Articolo successivo

Video test Lamborghini: provata a Imola la Huracan Super Trofeo EVO!

Video test Lamborghini: provata a Imola la Huracan Super Trofeo EVO!
Carica i commenti