WRT: è la centralina ad aver beffato la Oreca #41 a Le Mans

Il team belga ha scoperto che la Oreca di Delétraz/Ye/Kubica si è spenta per una momentanea noia della ECU che l'ha fatta spegnere, mentre motore e impianto del carburante erano perfetti.

WRT: è la centralina ad aver beffato la Oreca #41 a Le Mans

Il Team WRT ha risolto il giallo che ha fatto clamorosamente perdere la 24h di Le Mans alla sua Oreca #41 all'ultimo giro del quarto round stagionale del FIA WEC, complice la centralina ECU che ha mandato all'aria il primato di categoria proprio a pochi km dalla bandiera a scacchi.

Sul Circuit de la Sarthe, la 07-Gibson condotta da Robert Kubica, Yifei Ye e Louis Delétraz era passata al comando della Classe LMP2 nel corso della domenica mattina e pareva avviata a gestire la situazione.

Ad un paio di minuti dal termine, però, subito dopo il ponte "Dunlop", la vettura che era in quel momento nelle mani di Ye si è incredibilmente spenta, senza più riavviarsi e decretando il bruciantissimo ritiro per il trio, dando così modo ai loro compagni Robin Frijn, Charles Milesi e Ferdinand Habsburg di passare in testa e trionfare.

La squadra belga aveva dovuto fare i conti con qualche problemino ad un sensore sull'acceleratore della #41 che le stava facendo consumare più carburante, ma nell'immediato post-gara era subito stato detto che il K.O. poteva essere riconducibile ad una noia elettrica.

Nelle indagini svolte in questa settimana è emerso che la macchina ha avuto un momentaneo guasto alla centralina, con la grande beffa che appena l'auto è stata ritirata dal Parco Chiuso per le verifiche tecniche, questa si è accesa regolarmente.

"Abbiamo svolto ulteriori investigazioni dopo quanto accaduto nell'ultimo giro di Le Mans - si legge nella nota emessa dal Team WRT nel pomeriggio di venerdì - Il motore della Oreca #41 si è improvvisamente ammutolito in quello che era l'ultimo giro di gara".

"L'ulteriore incredibile sorpresa per la squadra è giunta quando lunedì mattina i meccanici hanno ritirato la macchina dal Parc Fermé, scoprendo che il motore si è riavviato immediatamente al primo tentativo, come se nulla fosse accaduto e con un suono che appariva perfetto".

"Le altre indagini fatte hanno riscontrato una noia elettrica causata dal temporaneo malfunzionamento della ECU. Il motore e le sue componenti sono invece state trovate in perfette condizioni, così come l'intero impianto del carburante, il cui serbatoio aveva ancora oltre 20 litri di benzina a bordo".

Una beffa nella beffa che ha provocato un danno irreparabile, non tanto per i libri di storia del Team WRT che si è consolato con il successo della gemella #31, quanto e soprattutto per i poveri Ye, Kubica e Delétraz che si sono visti privare di un trionfo meritatissimo, mancato per due soli minuti e per una sciocchezza dalle conseguenze davvero drammatiche.

condividi
commenti
Pier Guidi: "Vincere a Spa e Le Mans? Lo credevo impossibile!"
Articolo precedente

Pier Guidi: "Vincere a Spa e Le Mans? Lo credevo impossibile!"

Articolo successivo

Rovera, dai modellini al trionfo Le Mans: "Ora punto al Mondiale"

Rovera, dai modellini al trionfo Le Mans: "Ora punto al Mondiale"
Carica i commenti