Cetilar Villorba Corse
Topic

Cetilar Villorba Corse

Nasr soddisfatto della Q1: "L'ottavo posto in LMP2 è un buon inizio per la Dallara"

condividi
commenti
Nasr soddisfatto della Q1:
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
14 giu 2018, 08:42

Il team Cetilar Villorba Corse, dopo la foratura che ha ritardato i piani di lavoro nelle prove libere, ha ottenuto una buona prestazione nella Q1con Nasr che ha usato due treni di gomme.

#47 Cetilar Villorba Corse Dallara P217 Gibson: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Felipe Nasr
#47 Cetilar Villorba Corse Dallara P217 Gibson: Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto, Felipe Nasr
#47 Cetilar Villorba Corse Dallara P217 Gibson: Felipe Nasr

Positiva la prima qualifica della Cetilar Villorba Corse con la Dallara P17-Gibson nella prima notte della 24 Ore di Le Mans. Dopo la foratura che aveva bloccato Giorgio Sernagiotto nelle libere del pomeriggio per lo sgonfiamento della gomma posteriore sinistra alla chicane del rettilineo delle Hunaudieres il pilota è riuscito a rientrare ai box senza causare troppi danni con il pneumatico dechappato.

La qualifica dalle 22 alle 24 è stata condotta da Felipe Nasr, il brasiliano ex pilota Sauber in Formula 1, che ha portato la blu Dallara P17-Gibson all'ottavo posto in classe LMP2 grazie al tempo di 3'24"956 a tre secondi dalla pole position...

"La qualifica è andata bene - ha spiegato Nasr - abbiamo usato due treni di gomme nuove e nel primo tentativo sono anche riuscito a trovare un giro pulito per cui abbiamo potuto scoprire qual è il limite della macchina. L'ottavo posto alla fine del turno non è affatto male, perché il divario della nostra Dallara dalle Oreca è ancora grande. Ma lavoreremo...".

Positivo l'approccio di Roberto Lacorte...
“Ho guidato la macchina in configurazione da qualifica ma con gomme che erano già a fine performance - ha spiegato
Lacorte - una condizione difficile, ma va bene perché dovevo fare la qualifica obbligatoria. Tutto sommato il
risultato è soddisfacente e ci stiamo concentrando per la gara”.

Il team principal, Raimondo Amadio spiega qual è stato il programma di lavoro svolto...
“Abbiamo lavorato su due fronti nelle prima qualifiche, prima per la gara e poi per il tempo sul giro. Nasr ha ottenuto un buon ottavo tempo in LMP2, tanto che la nostra è la prima Dallara in qualifica. Lacorte e Sernagiotto hanno completato degli stint lavorando sul passo gara dove hanno evidenziato costanza e consistenza, migliorando la guidabilità della vettura senza cercare per forza la prestazione. Abbiamo sperimentato alcune piccole modifiche ma soprattutto si sono prese le misure con la guida notturna e l’oscurità”.

Articolo successivo
Le Mans, Qualifica 1: due Toyota fanno il vuoto con Nakajima più veloce

Articolo precedente

Le Mans, Qualifica 1: due Toyota fanno il vuoto con Nakajima più veloce

Articolo successivo

Bruni: "Ho voluto dimostrare il valore della Porsche 911 RSR in un solo giro"

Bruni: "Ho voluto dimostrare il valore della Porsche 911 RSR in un solo giro"
Carica i commenti