Marcel Fässler vuole vincere di nuovo a Le Mans

Dopo aver vinto tre volte la 24 Ore francese nella Classe LMP1 con l'Audi, il pilota svizzero è determinato a continuare la propria striscia vincente, questa volta in Classe GTE Pro con la Corvette Racing.

Marcel Fässler vuole vincere di nuovo a Le Mans

A 43 anni, il nativo di Einsiedeln è uno dei piloti più esperti dell'altopiano di Le Mans. Dalla sua prima apparizione nel 2006 (all'epoca su una Courage LC70-Judd LMP1 del team Swiss Spirit), Marcel Fässler non ha perso un'edizione di 24 ore.

Per sette anni è stato uno degli uomini più forti dell'evento, entrando a far parte del team Audi Sport, con il quale ha ottenuto tre vittorie assolute con i colleghi André Lotterer e Benoit Tréluyer (2011, 2012 e 2014), ed è salito sul podio altre due volte (secondo nel 2010, terzo nel 2015).

#63 Corvette Racing Chevrolet Corvette C7.R: Jan Magnussen, Antonio Garcia, Mike Rockenfeller; #64 Corvette Racing Chevrolet Corvette C7.R: Oliver Gavin, Tommy Milner, Marcel Fässler

#63 Corvette Racing Chevrolet Corvette C7.R: Jan Magnussen, Antonio Garcia, Mike Rockenfeller; #64 Corvette Racing Chevrolet Corvette C7.R: Oliver Gavin, Tommy Milner, Marcel Fässler

Photo de: ACO

Dopo la conclusione del programma Audi LMP1 nel 2016, il pilota svizzero si è unito alla Corvette Racing, formando un nuovo trio con Tommy Milner e Oliver Gavin su una delle due Corvette C7.R ufficiali. Un team che non ha ancora avuto successo nella Sarthe, tuttavia, con un ottavo posto nella GTE Pro nel 2017 prima di essere costretti all'abbandono nel 2018.

Leggi anche:

Mentre Corvette vuole mettere il suo nome sulla 24 ore di Le Mans 2019 - l'ultima vittoria della casa automobilistica americana è stata nel 2015 - la battaglia sarà dura nella GTE Pro con Porsche, BMW, Aston Martin e Ferrari AF Corse. Una battaglia che Marcel Fässler affronta con calma.

#64 Corvette Racing Chevrolet Corvette C7.R: Oliver Gavin, Tommy Milner, Marcel Fassler

#64 Corvette Racing Chevrolet Corvette C7.R: Oliver Gavin, Tommy Milner, Marcel Fassler

Photo de: Paul Foster

"La preparazione per Le Mans era buona", spiega. "Abbiamo fatto alcuni test su Road America e naturalmente durante la giornata di test a Le Mans. Siamo andati anche a Charlotte per lavorare al simulatore Chevrolet. E' stata l'occasione per riadattarsi alla pista di Le Mans".

"Era importante essere subito veloci e mantenere la performance anche dopo. Corvette Racing ha tanta esperienza nella preparazione di un'auto, e il team dovrà lottare per vincere a Le Mans perché la concorrenza sarà agguerrita con tutti questi produttori".

"Non vedo l'ora che arrivi. Ho tre vittorie a Le Mans, ma mai in GTE Pro, e questo è qualcosa che mi piacerebbe fare con Oliver, Tommy e il team Corvette Racing.

 
condividi
commenti
24h di Le Mans, Q2: le Toyota ipotecano la prima fila, Kobayashi precede Nakajima

Articolo precedente

24h di Le Mans, Q2: le Toyota ipotecano la prima fila, Kobayashi precede Nakajima

Articolo successivo

Rahel Frey: "Possiamo fare qualcosa di buono"

Rahel Frey: "Possiamo fare qualcosa di buono"
Carica i commenti