Le Mans, Calado tampona Milner prima del via: "Non vedevo niente"

La 24h di Le Mans era ancora nelle fasi del giro di formazione quando la Ferrari #51 ha centrato in pieno la C8.R #64, provocandole un danno al diffusore. L'inglese di AF Corse è stato tradito dal parabrezza appannato e si è scusato con il rivale.

Le Mans, Calado tampona Milner prima del via: "Non vedevo niente"

James Calado ha spiegato perché prima della partenza alla 24h di Le Mans ha tamponato la Corvette che lo precedeva in griglia.

Il pilota della Ferrari, che poi ha vinto la gara assieme ad Alessandro Pier Guidi e Come Ledogar, era al volante della 488 GTE Evo #51 per il via, scattando dalla quarta posizione.

Durante il giro di formazione sul bagnato, però, il portacolori di AF Corse ha preso in pieno la C8.R #64 di Tommy Milner che lo precedeva, danneggiando il diffusore del mezzo americano.

Anche se Milner si è issato al comando della LMGTE Pro alla fine della prima ora dopo un tempestivo passaggio alle gomme slick, le vibrazioni causate dal diffusore sono progressivamente peggiorate quando i suoi compagni di squadra - Nick Tandy e Alexander Sims - lo hanno sostituito, dovendo quindi sostare ai box per cambiare il fondo.

"Al via ovviamente pioveva e nell'abitacolo l'impianto dell'aria non funzionava a dovere, per cui mi si è appannato il parabrezza e non vedevo più nulla. Ho dovuto allentare le cinture e coi guanti ho provato a pulirlo, ma non si vedeva niente ed è per quello che ho tamponato la Corvette", spiega Calado a Motorsport.com.

"Mi dispiace molto per Milner, ma davvero non potevo fare niente. Ero completamente al buio".

 

La C8.R #64 ha poi avuto guai anche alla frizione e all'alternatore, che l'hanno fatta crollare indietro con 32 giri di ritardo dalla vetta.

La vettura sorella #63 di Antonio Garcia, Jordan Taylor e Nicky Catsburg è giunta seconda, ma a 41" dalla Ferrari #51.

"È stata una gara molto frustrante per noi - ha detto Milner - Fin dall'inizio ci sono stati problemi, a cominciare dai danni riportati nel contatto prima dell'inizio della gara con la Ferrari, potevano essere un grosso problema. Alla fine ne abbiamo avuti altri".

"È difficile dire se quel danno iniziale ha causato alcuni degli altri guai che abbiamo avuto. È stata sicuramente sfortuna, un episodio comunque evitabile, ci siamo ritrovati ad effettuare una sorta di sessione di test".

Sims ha finito per realizzare il giro più veloce della gara, mentre Tandy ha avuto le migliori medie di 30 e 50 giri. Secondo quest'ultimo, la C8.R è stata l'auto da corsa più bella guidata su questo circuito.

"Sono davvero orgoglioso di tutti coloro che hanno lavorato per darci una macchina con queste prestazioni - dice l'inglese - L'affidabilità non è stata a nostro favore questa volta, ma possiamo essere orgogliosi di avere una vettura sul podio. E' stata una grande esperienza con la nuova C8.R e speriamo di tornare a lottare il prossimo anno".

 

Photo by: Nick Dungan / Motorsport Images

condividi
commenti
Le Mans: trionfo con beffa all'esordio per WRT in LMP2

Articolo precedente

Le Mans: trionfo con beffa all'esordio per WRT in LMP2

Articolo successivo

Ferrari domina Le Mans: i segreti di un successo meritato

Ferrari domina Le Mans: i segreti di un successo meritato
Carica i commenti