La Highcroft Racing rinuncia alla 24 Ore di Le Mans

La Highcroft Racing rinuncia alla 24 Ore di Le Mans

Al suo posto viene "ripescata" la Lola-Aston Martin della Kronos

La Highcroft Racing era pronta a presentarsi al via della 24 Ore di Le Mans con un piano decisamente ambizioso, ma i suoi sogni di gloria sono finiti ancora prima di cominciare. Durante l'inverno aveva fatto sviluppare dalla Wirth Research una versione LMP1 della HPD-Arx01 con cui aveva dettato legge in ALMS nella passata stagione. Purtroppo però il terremoto e lo tsunami che hanno colpito il Giappone hanno costretto la Honda a ritirare il proprio apporto al progetto e, senza l'appoggio della Casa giapponese, la Highcroft non aveva le risorse necessarie per mandare avanti lo sviluppo in solitaria, quindi ha ritirato la sua iscrizione alla 24 Ore di Le Mans. Per qualcuno che deve rinunciare, c'è però qualcuno che può gioire: essendo liberato un posto sulla griglia, la Lola-Aston Martin della Kronos, che era la prima vettura in lista d'attesa, entra ufficialmente a far parte dell'elenco dei partecipanti sicuri. L'equipaggio di questo team sarà composto dalla figlia d'arte Vanina Ickx e dai due piloti provenienti dal mondiale GT1, ovvero Bas Leinders e Maxime Martin. Intanto la Oak Racing ha anche annunciato il nome del pilota che prenderà il posto dell'infortunato Matthieu Lahaye: si tratta del portoghese Tiago Monteiro, attualmente impegnato nel WTCC al volante di una Seat della SunRed.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning

Zona rossa: che cosa è trending ora