Il giudice "salva" la Lotus LMP2: correrà la 24 Ore

Il Tribunale di Le Mans si è espresso in suo favore e le saranno riconsegnate le componenti sequestrate ieri

Il giudice
Nonostante qualche brivido, il Team Lotus LMP2 sarà regolarmente al via della 24 Ore di Le Mans di questo fine settimana: il Tribunale di Le Mans si è infatti pronunciato a favore della squadra tedesca, deliberando che le devono essere riconsegnate le componenti della T128 LMP2 che le erano state sequestrate nella serata di ieri dalle forze dell'ordine. Ad intentare l'azione legale contro la Lotus LMP2 era stata la ADESS AG, un'azienda di consulenza ingegneristica che si era occupata della progettazione della T128 e gli agenti avevano portato via dal box alcune componenti fondamentali come il cambio, alcune parti delle sospensioni ed il volante delle vetture. Inevitabile ovviamente l'immediata separazione tra le due parti, che potrebbe avere anche nuovi risvolti legali anche in futuro, visto il comunicato piuttosto bellicoso nei confronti di Stephane Chosse diffuso dalla squadra. Grazie ad un lavoro terminato veramente a tempo di record, i meccanici sono già riusciti ad assemblare la vettura numero 31, riuscendo a mandarla in pista circa alla metà della sessione di quattro ore di prove libere. La speranza è di poter fare la stessa cosa per la Q1 di questa sera alle 22 anche con la vettura numero 32.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Articolo di tipo Ultime notizie