Fisichella: "Un'esperienza indimenticabile"

Il pilota romano protagonista di una brutta uscita a 280 km/h per un problema ai freni

Fisichella:
L'onore Ferrari a Le Mans è stato salvato dalla F430 GTC del team Hankook Farnbacher, affidata all’equipaggio Simonsen-Farnbacher-Keen, che si è classificata al secondo posto nella classe GT2 alle spalle della Porsche di Lieb-Lietz-Henzler. E’ stata una 24 Ore poco fortunata per Maranello. Prima c’è stata l’uscita di scena delle due vetture del team Risi Competizione, poi il fuori pista di quella dell'AF Corse, condotta dal trio Fisichella-Alesi-Vilander, che ha determinato una lunga sosta ai box. Problemi al cambio e al motore hanno costretto nella notte al ritiro le due F430 della squadra americana. Grande il rammarico soprattutto per la vettura numero 82 che, partita dal fondo della griglia, era stata protagonista di una grande rimonta che l’aveva portata a duellare per il primato con le due Corvette. L’altra macchina del team di Houston si è dovuta ritirare per un guasto al motore. L’unica macchina dell'AF Corse in gara era in seconda posizione quando poco dopo l’alba, a causa di un problema ai freni, è finita fuori pista a 280 km/h. Al volante c’era in quel momento Giancarlo Fisichella, terzo pilota della Scuderia Ferrari Marlboro: “Me la sono vista veramente brutta ma, per fortuna, in quel punto c’era una via di fuga e sono riuscito a limitare i danni. Purtroppo siamo stati costretti ad una lunga sosta ai box per riparare la vettura e poi non siamo riusciti a recuperare il terreno perduto. Il quarto posto comunque è un bellissimo risultato. Sono felice di aver fatto un’esperienza unica: è stata una corsa stancante, senza mai dormire, ma indimenticabile. Voglio ringraziare la squadra per tutto il lavoro fatto e i miei compagni di avventura, Toni e Jean, davvero fantastici”.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Giancarlo Fisichella
Articolo di tipo Ultime notizie