Ecco il sogno elettrico di Don Panoz per Le Mans

Presentato dall'eccentrico imprenditore statunitense il prototipo di una vettura GT da schierare alla 24 Ore. Si tratta di un rivoluzionario progetto interamente elettrico con batterie ricaricabili e sostituibili durante la corsa

Ecco il sogno elettrico di Don Panoz per Le Mans
Don Panoz presenta la Panoz Racing GT-EV
Don Panoz presenta la Panoz Racing GT-EV
Panoz Racing GT-EV
Panoz Racing GT-EV

L'ultimo sogno di Don Panoz si chiama Green 4U ed è stato presentato sotto forma di manichino in mattina nel Village di Le Mans. Si tratta di un prototipo di vettura GT totalmente elettrica che nelle intenzioni del geniale ed eccentrico imprenditore statunitense dovrebbe debuttare alla 24 Ore di Le Mans già il prossimo anno, anche se per il momento su questa possibilità c'è il silenzio dell'ACO.

Il progetto è comunque interessante: la Green 4U GT-EV è un prototipo di vettura GT, quindi da inserire nel normale ciclo di produzione, dotata di batterie riciclabili e di trazione integrale assicurata da due distinti motori elettrici indipendenti che assicurano la propulsione ai due treni.

Disegnata da Peter Stevens la vettura tradisce le origini Panoz. L'abitacolo infatti si trova nella parte sinistra della vettura mentre sulla destra è presente l'ampio spazio per il comparto delle batterie. La particolarità risiede nel fatto che queste saranno removibili e ricaricabili con una stazione apposita che Panoz ha già individuato nella zona dietro i box del circuito francese. Il tempo previsto di ricarica sarà di 35' mentre l'autonomia della vettura potrà raggiungere un range che va dai 48' ai 55'. In questo modo e attraverso un sistema di smontaggio rapido i meccanici potranno sostituire ad ogni pit stop il comparto delle batterie inserendo quelle appena caricate.

Secondo Don Panoz la classe di appartenenza della Green 4U GT-EV sarà la GTE e le prestazioni dai dati di simulazione in fase di progetto dovrebbero aggirarsi sui 4'00" al giro a Le Mans con una potenza erogabile di 400-450 kilowatt e velocità massime prossime ai 290-300kmh. Il telaio è in fibra di carbonio con cockpit chiuso mentre l'abitacolo è strutturato come quello di un caccia con il posto del passeggero dietro a quello del pilota.

condividi
commenti
Barrichello: "La Dallara va troppo sul dritto: 340 non li facevo neanche in F.1"

Articolo precedente

Barrichello: "La Dallara va troppo sul dritto: 340 non li facevo neanche in F.1"

Articolo successivo

Garcia: "Siamo molto contenti del comportamento della Corvette"

Garcia: "Siamo molto contenti del comportamento della Corvette"
Carica i commenti