Coletta: "Leclerc a Le Mans? E' dura conciliare F1 e WEC"

In occasione della presentazione di Cetilar Racing, il responsabile delle Competizioni GT della Ferrari ha ribadito che gli equipaggi per la 24h francese sarebbero quelli del Mondiale Endurance, per cui diventerebbe difficile fare spazio a Charles sulla Hypercar.

Coletta: "Leclerc a Le Mans? E' dura conciliare F1 e WEC"

Da quando la Ferrari ha annunciato il suo impegno nella nuova Classe Hypercar del FIA WEC e per la 24h di Le Mans, è anche scattato il classico tam-tam mediatico su chi salirà a bordo di questo mezzo.

Al Cavallino Rampante si stanno già muovendo per definire il programma di creazione e sviluppo del progetto, ma è chiaro che i nomi dei concorrenti che ne faranno parte suscitano curiosità.

Uno di questi è Charles Leclerc, che da quando a giugno 2020 ha preso parte alla Virtual 24h di Le Mans, ha anche affermato di gradire molto l'eventualità di una sua uscita nella gara vera sul Circuit de la Sarthe.

A questo proposito, è intervenuto ancora una volta Antonello Coletta, responsabile delle Competizioni GT del Cavallino Rampante, che ha ribadito quanto ancora sia prematuro parlare di questo aspetto, oltre che delle complicazioni che avrebbe nell'attuarlo.

"Siamo impegnati nell'endurance già da parecchie stagioni, dopo un periodo di assenza. Da oltre 15 anni siamo presenti e dal 2023 lo saremo ancora di più rientrando nella Classe più importante con la Hypercar. Non dobbiamo dimenticare che le origini della Ferrari sono proprio nell'endurance, arte della storia è stata scritta in questa categoria ed è importante rimanerci mantenendo un ruolo da leader", ha detto Coletta in occasione della presentazione di Cetilar Racing, che correrà con una Ferrari in LMGTE Am nel 2021.

"Parlando di Leclerc, posso dire che non è impossibile conciliare i programmi WEC e F1. Il problema è un altro, ossia che la 24h di Le Mans fa parte del FIA WEC e che gli equipaggi sono composti da tre piloti. Per fare spazio ad uno di F1 bisognerebbe quindi che uno dei nostri ragazzi si facesse da parte restando a casa".

Detto che ultimamente la 24h di Le Mans e la F1 si sono trovate anche a correre nello stesso weekend, naturalmente in Ferrari bisogna compiere un passo alla volta.

"La line-up che abbiamo attualmente ci soddisfa, poi nulla vieta che si possano effettuare cambiamenti o inserimenti in futuro. Al momento la vedo un po' difficile, ma nulla è impossibile. Diciamo che è un po' presto per parlare di questo, mancano ancora due anni e prima pensiamo a fare la macchina. Vogliamo che funzioni e che ci porti al livello più alto, che è quello che tutti si aspettano, noi per primi. Speriamo di poter girare nei primi mesi dell'anno prossimo".

Infine Coletta ha anche fatto le "carte" alla stagione che scatterà a maggio a Spa, dove le 488 saranno impegnate nella dura lotta sia per la Classe PRO che per la Am, dove appunto c'è la novità Cetilar.

"Quest'anno mi augurerei di non confermare il risultato dell'anno scorso, dato che siamo giunti secondi, ma magari di ripetere quello dell'anno precedente quando abbiamo vinto il Mondiale. Cercheremo di portare a casa la 24h di Le Mans, che da sola vale quasi un Mondiale per il prestigio che ha".

"Ce la metteremo tutta, come sempre, sapendo che la competizione è molto aspra, soprattutto nella Classe GTE Am, che è la più numerosa. Abbiamo i numeri per potercela giocare, sono certo che Cetilar potrà essere protagonista; questo team già lo è stato negli anni passati, ora avrà ancor più possibilità rispetto alle stagioni precedenti".

 

condividi
commenti
Nato porta al debutto la nuova Mission H24 ad idrogeno
Articolo precedente

Nato porta al debutto la nuova Mission H24 ad idrogeno

Articolo successivo

Pin e Hawkey diventano Iron Dames, ecco le line-up WEC e ELMS

Pin e Hawkey diventano Iron Dames, ecco le line-up WEC e ELMS
Carica i commenti