La Nissan abbandona il progetto DeltaWing

La Nissan abbandona il progetto DeltaWing

Ora proseguirà sotto la guida di Don Panoz e con i motori della Mazda

Il programma DeltaWing andrà avanti anche nel 2013, ma senza il supporto della Nissan. Dopo aver appoggiato il debutto alla 24 Ore di Le Mans del particolare prototipo realizzato da Ben Bowlby nella passata stagione, la Casa giapponese ha deciso di farsi da parte, lasciando che sia la Panoz ad accuparsi in prima persona dello sviluppo e della gestione. "La DeltaWing rappresentava un progetto entusiasmante e non convenzionale ed è per questo che la Nissan ha deciso di sostenerlo" ha detto Darren Cox, direttore motorsport della Nissan. "Una mossa che ha confermato il nostro impegno nello sviluppo di vetture innovative sia per la pista che per la strada". "Auguriamo a Don Panoz e a tutti i partner che verranno coinvolti nel progetto DeltaWing ogni bene per il futuro, inoltre continueremo a seguire i suoi progressi anche nelle gare future" ha aggiunto. Stando alle prime informazioni date da Panoz a Speed.com, a partire dalla 12 Ore di Sebring, gara di apertura dell'American Le Mans Series 2013, sulla DeltaWing dovrebbe essere montato un motore biturbo Mazda da 1,9 litri, che va a sostituire quello da 1,6 litri della Nissan utilizzato fino ad oggi. A Laguna Seca, in maggio, dovrebbe poi esordire una nuova versione dotata di tetto della vettura.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Articolo di tipo Ultime notizie