Problemi per l'Audi numero 2, passa in testa la 1!

Problemi per l'Audi numero 2, passa in testa la 1!

Sostituito il turbo sulla R18 e-tron quattro di Fassler/Lotterer/Treluyer, che ora è terza

Se la ore serali di questa 24 Ore di Le Mans non erano state particolarmente divertenti, di certo non si può dire la stessa cosa dell'ultima parte della notte e delle prime luci dell'alba, perchè sono state davvero un continuo susseguirsi si emozioni e colpi di scena. Se pochi minuti fa vi avevamo parlato dell'Audi R18 e-tron quattro numero 2 al comando della corsa, quindi quella di Fassler/Lotterer/Treluyer, nell'arco di pochissimo la situazione si è modificata, perché quest'ultima è dovuta rimanere ferma ai box per tantissimo tempo per una riparazione. Stando a quanto riferisce Radio Le Mans, dovrebbe trattarsi della sostiuzione del turbo: nonostante avesse un vantaggio di oltre tre giri, si è dovuta comunque arrendere a subire il sorpasso della vettura gemella di Kristensen/di Grassi/Gené, con il danese che ora sembra avere davvero le carte in regola per puntare al decimo successo a Le Mans. E dire che il suo weekend era iniziato malissimo, con il terribile botto del compagno Loic Duval. Davanti alla numero 2, che ora si ritrova addirittura doppiata di un paio di giri, si è inserita anche la Porsche 919 Hybrid numero 20, cioè quella di Bernhard/Hartley/Webber, che però viaggia con un ritardo di oltre un minuto sui battistrada. Da segnalare che nel frattempo c'è stato anche un botto piuttosto importante per la Ferrari 458 della SMP alle Virage Porsche. Viktor Shaitar ha picchiato piuttosto violentemente contro le barriere e questo ha imposto alla direzione gara di mandare in pista la safety car, dopo aver provato a cavarsela solamente con una slow zone. Tutto invariato nelle altri classi nelle quali comandano la Ligier-Nissan della OAK Racing (LMP2), la Ferrari numero 51 della AF Corse (GTE-Pro) e la Aston Martin mumero 95 (GTE-Am).
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Mark Webber , Marc Gene , Marcel Fässler
Articolo di tipo Ultime notizie