Drammatico incidente fra Davidson e Perazzini

Il pilota Ferrari non ha visto la Toyota che è decollata a Mulsanne sbattendo duramente contro le barriere

La quinta ora della 24 Ore di Le Mans 2012 si è chiusa con un terribile incidente che ha costretto la direzione gara a mandare in pista la safety car per la prima volta. Nei pressi della staccata di Mulsanne, la Toyota numero 8 di Anthony Davidson è entrata in collisione con la Ferrari 458 di Perazzini che non ha visto la LMP1. Le immagini che seguono non sono per i deboli di cuore: la TS030 Hybrid è stata letteralmente sbalzata in aria ed è caduta rovinosamente al suolo, prima di terminare la sua corsa con un impatto quasi frontale contro le protezioni. Non è da meno la botta della 458, che è andata ad impattare violentemente le protezioni con il lato destro, finendo a sua volta per capottare. Incolume Perazzini, che è sceso dalla sua vettura ed è parso solamente un po' frastornato. Davidson invece ha fatto capire immediatamente di avere bisogno di aiuto per abbandonare l'abitacolo della vettura. Sul posto è quindi arrivata immediatamente l'ambulanza, che però non ha ancora caricato lo sfortunato pilota britannico, sul quale si attendono notizie al più presto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Anthony Davidson , Piergiuseppe Perazzini
Articolo di tipo Ultime notizie