Terribile schianto per l'Audi di Mike Rockenfeller

E' finito frontalmente contro le protezioni ad altissima velocità, ma sembra stia bene

L'ottava ora della 24 Ore di Le Mans ha regalato attimi di vero e proprio terrore: l'Audi numero 1 di Mike Rockenfeller è stata infatti vittima di un incidente terrificante, finendo frontalmente contro le protezioni in un tratto da oltre 300 km/h di velocità. Nel tratto di accelerazione compreso tra Mulsanne ed Arnage il pilota tedesco si apprestava a doppiare una Ferrari di classe GT. La vettura che lo precedeva non si è accorta del suo arrivo e lo ha stretto verso l'erba. Non appena messe le ruote fuori dall'asfalto poi Rockenfeller non ha più potuto fare nulla ed ha perso il controllo della sua R18 TDI, finendo frontalmente contro le protezioni. A rendere più inquietante il tutto sono state poi le immagini successive, dalle quali non si riusciva neppure a capire che fine avesse fatto la monoposto. L'accorrere affannato dei soccorritori ha poi fatto crescere la tensione. Una tensione che fortunatamente è stata già smorzata da Wolfgang Ullrich: il responsabile dell'Audi ha infatti spiegato che Rockenfeller ha lasciato l'abitacolo sulle sue gambe, anche se poi ha avuto bisogno dei soccorsi. Infatti, pochi minuti dopo è stato portato via dal luogo dell'incidente in ambulanza per accertamenti. Ovviamente la gara è stata neutralizzata dall'ingresso della safety car, anche perchè è evidente che in quel tratto ci sarà molto da lavorare anche sulle barrieri. Al comando dunque c'è sempre l'Audi numero 2, quella di Fassler/Treluyer/Dumas, che ha un giro di vantaggio sulle tre Peugeot. Appena possibile, vi forniremo ulteriori dettagli sulle condizioni del pilota tedesco...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Mike Rockenfeller
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag tuning