Duval vola sotto la pioggia nel warm-up

Duval vola sotto la pioggia nel warm-up

Le Audi monopolizzato nel prime quattro posizioni. Grande exploit della Ferrari in classe GT

La pioggia è stata la grande protagonista del warm-up della 24 Ore di Le Mans 2012. Le previsioni ieri sembravano dare indicazioni differenti, ma lo storico tracciato francese si è svegliato sotto una pioggerellina fastidiosa, che con il passare dei minuti si è fatta sempre più intensa. In queste condizioni tutti si aspettavano un exploit delle Audi R18 e-tron quattro, invece a sorpresa è stata la R18 Ultra numero 3 a mettere tutti in fila, con Loic Duval che ha sfoderato un giro di 4'03"933, dimostrando ancora una volta di essere arrivato in grande forma all'appuntamento più importante della sua stagione. Le vetture della Casa di Ingolstadt comunque hanno monopolizzato le prime quattro posizioni, con le due e-tron quattro in seconda e terza posizione e con l'altra R18 Ultra di Bonanomi/Jarvis/Rockenfeller al quarto posto. Più staccate invece le Toyota, in particolare quella di Davidson/Sarrazin/Buemi, che si è vista rifilare oltre 10". Bisogna dire però che questi 45 minuti di prove sono stati caratterizzati da diverse uscite di pista, con in particolare quelle di Jan Charouz e Marc Rostan che hanno portato anche all'esposizione della bandiera rossa. Nella classe LMP2 si è messa in evidenza la coppia padre-figlio formata da Martin ed Alex Brundle, che insieme a Lucas Ordonez hanno messo davanti a tutti la Zytek-Nissan della Greaves Motorsport. Tra le vetture GT invece la pioggia potrebbe essere un grande alleato della Ferrari numero 51 dell'AF Corse, che sarà costretta a partire dal fondo dello schieramento dopo l'incidente di mercoledì. Fisichella, Bruni e Vilander hanno infatti staccato di oltre sette secondi i loro diretti inseguitori.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Loïc Duval
Articolo di tipo Ultime notizie