L'avventura della Toyota dura meno di 11 ore

L'avventura della Toyota dura meno di 11 ore

I meccanici hanno smesso di riparare la TS030 Hybrid ancora "superstite"

L'avventura alla 24 Ore di Le Mans 2012 sembra essere durata meno di 11 ore per la Toyota. Pochi istanti fa, infatti, i meccanici si sono allontanati dalla TS030 Hybrid numero 7, dando un chiaro segnale di resa. E anche gli abbracci ed i saluti tra i ragazzi del team ed i piloti devono essere presi come una chiara indicazione che si va verso il ritiro ufficiale della vettura. Un vero peccato per la Casa giapponese che, pur essendo al debutto, nelle prime sei ore aveva dato la sensazione di poter battagliare quasi ad armi pari con le Audi, comandando anche per qualche giro con Nicolas Lapierre. A rovinare i piani ci hanno pensato però il terribile incidente dell'incolpevole Anthony Davidson, che si è visto sbarrare la strada dalla Ferrari di Piergiuseppe Perazzini, ma anche quello evitabile di Kazuki Nakajima, che ha avuto fretta di doppiare la Nissan DeltaWing, con la quale è entrato in collisione, provocando i danni che poi l'hanno tormentata per le altre ore in cui è rimasta in gara. E pensare che in quel momento l'ex pilota della Williams era appena ad 1" dalla R18 e-tron quattro leader di Marcel Fassler...

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Alexander Wurz , Nicolas Lapierre , Kazuki Nakajima
Articolo di tipo Ultime notizie