Davidson è tornato a casa, ma ne avrà per tre mesi

Davidson è tornato a casa, ma ne avrà per tre mesi

I tempi sono piuttosto lunghi per il recupero dall'infortunio, però l'inglese promette di tornare a Le Mans

Quest'oggi Anthony Davidson ha finalmente fatto ritorno a casa sua, ad Oxford, dopo aver lasciato l'ospedale di Le Mans, dove era stato ricoverato in seguito al terribile incidente di cui è stato vittima dopo circa cinque ore dal via della mitica 24 Ore. Il pilota britannico si è procurato la frattura delle vertebre T11 e T12 andando ad urtare quasi frontalmente le barriere di Mulsanne, dopo essere decollato a causa di un contatto con la Ferrari di Piergiuseppe Perazzini, che lo aveva chiuso senza troppi complimenti. Il portacolori della Toyota è stato quindi trasportato a casa con una aeroambulanza ed i tempi di recupero sono stimati in circa tre mesi, anche se Anthony ha già fatto capire di voler accelerare il processo il più possibile. Ma soprattutto ha messo in chiaro che quanto accaduto non lo terrà comunque lontano dalla 24 Ore di Le Mans. E quanto postato su Twitter questa mattina non lascia dubbi in merito: "Le Mans, ancora una volta sei stata crudele con me, ma un giorno salirò sul gradino più alto del tuo podio".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Anthony Davidson
Articolo di tipo Ultime notizie