Le Mans: clamoroso! due Audi nei guai dopo 7 ore!

Le Mans: clamoroso! due Audi nei guai dopo 7 ore!

Sosta lunghissima per la #1, mentre la #3 fora. Ora comanda la #2 davanti alle due Toyota

La 24 Ore di Le Mans non è mai una gara banale e lo sta dimostrando anche quest'anno: le Audi sembravano dominare in lungo in largo, ma nell'arco di pochi minuti, poco prima del termine della settima ora, sono state addirittura due le R18 che hanno dovuto fare i conti con problemi di vario genere. Il colpo di scena più grosso è stato senza ombra di dubbio il lungo stop ai box a cui è stata costretta la e-tron quattro numero 1, ovvero quella dei vincitori delle ultime due edizioni, Marcel Fassler, Benoit Treluyer ed Andre Lotterer. Ancora non è chiara la natura esatta del problema che li ha colpiti (anche se probabilmente si è trattato di un guasto all'alternatore), ma essendo ormai distanziati di quasi 10 tornate è ovvio che per loro il sogno di piazzare uno strepitosto tris può considerarsi sfumato. Non è andata tanto meglio alla numero 3, ovvero quella di Gené/Jarvis/di Grassi, che ha patito una foratura, ma lo ha fatto proprio alla Chicane Dunlop, finendo per essere costretta a completare un giro intero su tre ruote prima di arrivare ai box per le riparazioni del caso. Al comando si è quinti portata l'Audi dei veterani, ovvero quella di Tom Kristensen ed Allan McNish, ai quali quest'anno si è aggiunto Loic Duval. Ma di queste disavventura ovviamente ne hanno beneficiato anche le Toyota, che ora occupano la seconda e la terza posizione, anche se distaccate di un giro. Intanto è passato il testimone anche nella classe LMP2, con la Oreca-Nissan della G-Drive Racing che è passata al comando con Rusinov/Martin/Conway, approfittando anche di un contatto con una Audi alle Virage Porsche che ha rallentato la Morgan-Nissan dominatrice delle prime ore con Pla/Heinemeier Hansson/Brundle. Non è troppo lontana dai leader però la seconda vettura della OAK. Nella GTE-Pro continua la fuga del terzetto di testa composto dalle due Aston Martin ufficiali, con gli equipaggi probabilmente vogliosi di dedicare la vittoria allo sfortunato Allan Simonsen, decededuto per le conseguenze riportate in un incidente avvenuto al terzo giro a Tertre Rouge, e la Porsche della Manthey, che rimane ancora a sandwich tra di loro. Nella GTE-Am invece comanda ancora una Ferrari della AF Corse, ma ora è quella di Perazzini/Casé/O'Young.

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Piloti Tom Kristensen , Allan McNish , Loïc Duval
Articolo di tipo Ultime notizie