Nel warm up Toyota e Audi vicinissime

Nel warm up Toyota e Audi vicinissime

Un centesimo separa la Toyota e Audi nelle prove in condizioni da gara

Se nelle qualifiche la sfida per il miglior tempo era stata fra Toyota e Porsche, nei tre quarti d’ora del warm up il duello vede l’Audi prendere il ruolo di sfidante più insidiosa della Toyota. Alla fine si impone comunque la Toyota TS040 Hybrid #8 di Davidson/Lapierre/Buemi. Le Audi iniziano la sessione con una serie di giri con le tre R18 e-tron quattro che viaggiano in trenino mentre Lapierre con la Toyota TS040 Hybrid #8 stabilisce il miglior tempo. La sfida si accende però a metà sessione quando è Fässler Audi R18 e-tron quattro #2 a balzare in testa alla lista dei tempi. Lapierre però non ci sta e, giusto prima di cedere la vettura a Buemi si riprende il primato. Buemi ribadisce la ambizioni della Toyota abbassando il tempo di Lapierre di 1”. A 5 minuti dalla conclusione si scatena anche la Toyota TS040 Hybrid #7 che con Wurz alla guida sale dal terzo al secondo posto, davanti all’Audi R18 e-tron quattro #2. Le due Porsche 919 Hybrid finiscono invece in coda alle LMP1-H con la #20 di Bernhard/Webber/Hartley staccata di oltre 4”, davanti alla #14 di Dumas/Jani/Lieb. Fra le LMP2 ribadito il primato mostrato nelle qualificazioni dalla Ligier JS P2-Nissan #46 di Thiriet/Badey/Gommendy, mentre in GTE Pro la situazione delle qualifiche si capovolge con la Chevrolet Corvette C7-R #73 di Magnussen/Garcia/Taylor che precede la Ferrari 458 Italia #51 di Bruni/Vilander/Fisichella. Anche in GTE Am non è più della Ferrari il miglior tempo che invece è realizzato dalla Aston Martin Vantage V8 #95 di Poulsen/Heinemeier-Hansson/Thiim davanti alla gemella di Dalla Lana/Lamy/Nygaard.

24 Ore di Le Mans: warm up

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Articolo di tipo Ultime notizie