Le Mans, 19° Ora: La Ferrari prende il largo in GTE Pro

Le Mans, 19° Ora: La Ferrari prende il largo in GTE Pro

La sfida con l'Aston Martin spezzata da un guasto della Vantage, mentre l'Audi resta in testa

Con il 22. pit stop della Porsche 919 Hybrid n. 20 di Bernhard/Webber/Hartley al 289. giro, con Bernhard che prende il posto di Webber, sale a 2 giri il vantaggio che può vantare sul secondo la Audi R18 e-tron quattro n.1 di di Grassi/Gene/Kristensen alla 24 Ore di Le Mans. La situazione sembra dunque stabile per la testa della classifica generale. La sfida invece è ancora incandescente in GTE Pro. All’inizio della 19.a ora Bruni è davanti a Senna, ma prima delle 9.30 l’Aston Martin supera di nuovo la Ferrari, in quello che sembra un duello destinato a risolversi sul filo di lana. Ma dieci minuti dopo Senna rientra ai box, un po’ di fumo esce dall’anteriore della sua Aston e i meccanici spingono l’auto nel garage, dove tolgono immediatamente il cofano anteriore e si affannano nel vano motore. In realtà è un raccordo del servosterzo ad aver ceduto e la riparazione prende più di 20 minuti. La leadership della Ferrari 458 Italia n.51 della AF Corse di Bruni/Vilander/Fisichella assume così tutt’altra valenza, perché mentre gli uomini dell’Aston Martin lavorano sulla Vantage n.97, al 2. posto passa la Porsche 911 RSR n.92 del Porsche Team Manthey di Holzer/Makowiecki/Lietz, staccata di 2 giri. Quasi allo scadere dell’ora, colpo di scena anche in LMP2, dove la vettura a lungo tempo leader, la Ligier JS P2-Nissan #35 della OAK Racing di Brundle/Mardenborough/Shulzhitskiy rientra per il cambio pilota fra Mardenborough e Shulzhitskiy ma deve prolungare la sosta per un problema nella zona posteriore. La disavventura favorisce l’altra Ligier JS P2-Nissan, la n.46 della Thiriet by TDS Racing di Thyriet/Badey/Gommendy che prende il comando della categoria.

24 Ore Le Mans: Classifica 19a ora

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Le Mans
Articolo di tipo Ultime notizie